Il fornitore di cyber security è ufficialmente quotato alla Borsa di New York e si proietta verso una nuova fase di crescita

SentinelOne è fornitore di una piattaforma automatizzata di cyber security, fondata da un gruppo di specialisti di difesa e di intelligence che hanno deciso di sviluppare un nuovo sistema di protezione degli endpoint: un sistema che applica l’intelligenza artificiale e il machine learning per scovare le minacce note e ignote. Ora la società è stata ufficialmente quotata alla Borsa di New York con il simbolo “S”.

 

 

«Con un pò di emozione e di orgoglio, l’azienda inizia un nuovo capitolo nel percorso di sviluppo, orientato verso una crescita continua, garantita dal supporto e dal sostegno di clienti, investitori, dipendenti e partner di tutto il mondo che hanno contribuito a rendere SentinelOne l’azienda leader nel comparto XDR» ha commentato Tomer Weingarten, CEO, CO-Founder di SentinelOne.

«L’Offerta Pubblica Iniziale (IPO) di SentinelOne testimonia gli ingenti impegni profusi in termini di innovazione e di investimenti nell’utilizzo dell’IA comportamentale. Sfruttando le potenzialità dei dati, l’azienda assicura ai propri clienti prevenzione e rimedio automatizzati contro qualsiasi tipo di attacco, riducendo il workload dei team IT e garantendo funzionalità che non sono presenti in nessun’altra soluzione di cybersecurity oggi sul mercato» ha aggiunto il manager.

 

Tomer Weingarten, CEO, CO-Founder di SentinelOne

Proteggere la collettività dal cyber crime

Nel 2013 Tomer Weingarten e Almong Cohen hanno fondato SentinelOne con l’intento di fronteggiare la più grande minaccia dell’era digitale: i cyber attacchi.

«Partendo dal presupposto che il notevole incremento di attacchi informatici causa molti danni in diversi settori, la cyber security assume un ruolo centrale nella protezione del nostro stile di vita attuale e su quello futuro – ha spiegato Tom Weingarten -. La costante evoluzione delle infrastrutture digitali, l’aumento delle violazioni, le conseguenze dei cyberattacchi e il processo di digitalizzazione rendono complessa anche la protezione dei servizi più elementari. Per questa ragione SentinelOne ha implementato un approccio innovativo, in grado di risolvere efficacemente questo problema. Infatti, l’enorme quantità di dati, dispositivi e workload presenti negli ambienti aziendali attuali necessitano di una cybersecurity guidata da soluzioni di IA, capace di sfruttare i dati attraverso un approccio autonomo, nuovo, proattivo e altamente scalabile».

La mission dell’azienda

La protezione contro i criminali informatici è la principale missione dell’azienda, come spiega il suo CEO: «I cyber criminali cercano costantemente di estorcere dati sensibili, con l’obiettivo di destabilizzare il mondo in cui viviamo, SentinelOne si propone di contrastare queste minacce, assicurando la continuità del business. Questo avviene attraverso la protezione e la salvaguardia di dati e sistemi che memorizzano, elaborano e condividono le informazioni. La sfida di SentinelOne prevede quindi il continuo adattamento e aggiornamento degli strumenti di protezione alle minacce».