Importante accordo Western Digital e QNAP per il settore enterprise

La grossa sfida per i produttori come Western Digital è quello di creare hard disk sempre più grandi e più economici e SSD sempre più veloci e ottimizzati dal punto di vista dei costi.

“IDC la chiama The Zettabyte Age” , illustra Davide Villa, responsabile del business development per Europa, Medio oriente, Africa e India di Western Digital . Si consideri che nel 2019 sono stati creati 45 ZB di dati (un ZB corriponde a un miliardo di Terabyte) e si prevede che nel 2024 questo numero crescerà di cinque volte.

Ovviamente, conservare tutti questi avrebbe costi proibitivi, ma anche non salvarli ha un costo che si paga in termini di mancanza di estrazione del valore dai dati che vengono creati.

La sfida è quindi quella di creare prodotti sempre più evoluti per soddisfare le crescenti esigenze in entrambe le due macrocategorie di dati: I Fast Data, che necessitano di un accesso frequentissimo al disco con latenze di IOPS nell’ordine di microsecondi e i Big Data, considerevoli come dimensione dei file e dove il parametro fondamentale è il costo al terabyte.

Western Digital è quindi il partner ideale di QNAP,  per la realizzazione dei prodotti QNAP TS-h2490FU, NAS full flash NVMe destinati al settore enterprise. Dotati del processore AMD EPYC 7002, creato per i server e i carichi di lavoro intensivi, sono equipaggiati col sistema operativo QTS Hero basato su ZSF, ottimizzato per la Data Efficiency,  la Data Integrity e lo Storage Expansion, e coadiuvato dalle applicazioni per la deduplica e la compressione dei dati.
Una visione completa dei modelli, dei dettagli tecnici e delle funzionalità, la si può trovare qui.

 

 

Perchè QNAP sceglie la tecnologia SSD NMVe

“È compito di noi vendor  far capire queste tecnlogie che troppo spesso vengono confuse”  – precisa Alvise Sinigaglia, Country Manager di QNAP Italia – “Tutti i giorni sento partner che mi dicono che un SSD vale l’altro e mi chiedono il SATA perchè costa meno”.

In realtà, la differenza tra un SSD SATA e un SSD NVMe è enorme; basti pensare alla sola differenza in larghezza di banda, come raffigurata, e alla mancanza del bottleneck rappresentato dal controller, che nella tecnologia NVMe è sorpassato dalla capacità di dialogare direttamente con la CPU.

Caratteristiche che per chi necessita di sempre più basse latenze, fanno la differenza in termini di prestazioni, costi, e risparmi energetici.

Con queste macchine top di gamma in tecnologia, QNAP, da sempre conosciuta come produttore di NAS  con un buon rapporto prestazioni-spazio-disco, sale un po’ di target, andando verso degli storage a livello più massivo di produzione in ambito computing e deep learning.

 

 

 

Autore: