Cisco punta a migliorare le riunioni video con BabbleLabs

Il vendor ha intenzione di acquisire la società BabbleLabs la cui tecnologia permette la rimozione del rumore per lavorare in qualsiasi luogo

In un periodo in cui lo smart working ha sempre più successo, anche purtroppo a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, Cisco ha annunciato l’intenzione di acquisire la società BabbleLabs per migliorare l’esperienza degli utenti nelle riunioni video a distanza.

smart working

BabbleLabs utilizza tecniche avanzate di intelligenza artificiale per riconoscere la voce umana distinguendola dai rumori di sottofondo, che vengono rimossi, migliorando la qualità delle comunicazioni e delle applicazioni di videoconferenza.

L’acquisizione fa parte della strategia di Cisco che vuole continuare ad integrare intelligenza e nuove tecnologie all’interno della propria piattaforma di collaboration, permettendo agli utenti di lavorare in modo più produttivo.

Con l’integrazione di BabbleLabs, Cisco può dotare tutta la propria gamma di soluzioni di Collaboration di funzionalità native di rimozione del rumore. Inizialmente, Cisco si focalizzerà sull’integrazione di BabbleLabs per dare agli utilizzatori di Cisco Webex Meetings la migliore esperienza audio in qualunque luogo si trovino e con qualsiasi modalità si connettano, per esempio da una conference room, così come da un dispositivo mobile.

Inoltre BabbleLabs, fa sapere Cisco, sarebbe perfettamente allineata per quanto riguarda la sicurezza e la privacy della collaborazione a distanza: la rimozione del rumore avviene al 100% direttamente alla fonte in cui si verifica il rumore (lato client). Nel farlo, BabbleLabs rispetta le rigorose policy sui dati che sono alla base della cultura sulla sicurezza di Cisco.

Jeetu Patel, senior vice president and general manager, Cisco Security and Applications Business Unit ha commentato. «Siamo lieti di dare il benvenuto al team di BabbleLabs, un gruppo di ingegneri talentuosi e preparati. La loro tecnologia porterà ai nostri clienti un’ulteriore innovazione, la rimozione automatica dei rumori di sottofondo, per continuare a garantire un’esperienza eccezionale nell’utilizzo della piattaforma Cisco Webex».

«BabbleLabs è felice di entrare a far parte di Cisco e del Collaboration Group della società – ha commentato Chris Rowen, CEO e co-fondatore di BabbleLabs -. Condividiamo la stessa passione per la qualità della voce come elemento fondamentale per la collaborazione a distanza e la comunicazione».

Autore: