Nokia annuncia un salto generazionale nelle infrastrutture per data center

Nokia ridefinisce la flessibilità dello sviluppo delle applicazioni, la robustezza e gli strumenti per creare e gestire in sicurezza reti di data center

 

Di fronte all’importante aumento della domanda di applicazioni basate sul cloud e all’uso di nuove tecnologie quali ad esempio l’AI, il machine learning e l’AR/VR, la comunità di cloud builder sta evidenziando l’esigenza di un maggior grado di personalizzazione e flessibilità per quanto concerne  i componenti di rete per il funzionamento e il monitoraggio dei data center.

L’esigenza deriva, spiega Nokia, dal fatto che I sistemi operativi di rete non hanno tenuto il passo: sebbene in evoluzione, i sistemi tradizionali sono restrittivi e difficili da personalizzare, integrare e automatizzare. Questo si può tradurre in applicazioni rudimentali che richiedono la ricompilazione ogni volta che il fornitore del NOS rilascia gli aggiornamenti.

I più recenti tentativi fatti con sistemi aperti hanno mostrato dei limiti ed è evidente come essi siano agli albori, difficili da rendere funzionali e generalmente non testati su larga scala.

E’ in questo scenario che si inserisce Nokia SR Linux (SRL), che nella declinazione Nokia vuole costituire un significativo  passo avanti a livello architetturale in quanto è un NOS basato in toto su microservizi.

Le applicazioni, spiega la società,  sono integrate attraverso moderni strumenti come gRPC (chiamata di procedura remota) e protobuf, senza necessità di alcuna ricompilazione, senza limitazioni sul piano linguistico e senza nessuna dipendenza.

SR Linux eredita anche le capacità dei router Nokia testati in condizioni particolarmente impegnative.

Come soluzione, Nokia FSP fornisce gli strumenti di cui i cloud builder hanno bisogno per implementare il funzionamento della rete basato su intenti e policy operative.

FSP include anche tecnologie che erano disponibili solo per i più grandi cloud builder, come un gemello digitale virtuale (network sandbox) per la validazione e la risoluzione dei problemi in tempo reale.

Grazie ai decenni al servizio degli operatori di telecomunicazioni di tutto il mondo, comprendiamo le sfide ingegneristiche dell’implementazione e della gestione di reti IP aziendali e mission-critical su scala globale. Tuttavia, gli enormi data center di oggi presentano sfide uniche sul piano operativo. Il progetto SR Linux è stato un progetto di autentica riprogettazione a partire da un foglio bianco, attingendo dalla nostra partnership con Apple e altri clienti. Il design che ne risulta è impressionante per la sua profondità e centra il necessario equilibrio per il futuro”, ha commentato Basil Alwan, Presidente di IP e Optical Networks di Nokia.