Le opportunità dell’Edge Computing per i Carrier telefonici

Vertiv ha divulgato una ricerca che  mette in luce come i Netwok Operator ricopriranno un ruolo chiave nella creazione di servizi basati sull’Edge Computing

 

Vertiv , fornitore di soluzioni per le infrastrutture critiche, in collaborazione con la società di analisi Omdia, ha pubblicato un report sulle implicazioni del passaggio all’Edge Computing per i carrier telefonici indicando anche quelle che possono essere le tattiche e strategie da adottare per capitalizzare la crescita dell’Edge.

Il report “Telcos and Edge Computing: opportunity, threat or distraction?”, evidenzia che la crescita dell’Edge Computing potrebbe generare nuove opportunità di fatturato per gli operatori.

In particolare, Omdia (in precedenza Ovum) afferma che gli operatori di reti mobili e fisse possono creare una piattaforma per lo sviluppo dei servizi Edge e al contempo ottenere notevoli risparmi sui costi, grazie alla combinazione delle reti di telefonia mobile esistenti con uffici centralizzati e punti di aggregazione come i Data Center Edge.

“La crescita dell’Edge offre ai provider delle telecomunicazioni l’opportunità di sviluppare nuovi servizi relativi alle reti 5G, IoT e alle altre tecnologie innovative”, ha affermato Gary Niederpruem, chief strategy and development officer di Vertiv. “Gli operatori avranno bisogno di partner con una copertura internazionale, nonché dotati di un’ampia gamma di soluzioni e servizi, che li supportino nel loro viaggio verso l’Edge”.

Il report di Omdia mette in luce come la crescita dell’Edge potrebbe far nascere nuovi competitor sul mercato e il 36% dei partecipanti all’indagine ha evidenziato che gli operatori dei servizi della rete saranno determinanti nello sviluppo di nuovi servizi redditizi nell’Edge.

Il report esamina il probabile ruolo che assumeranno i Data Center Modulari Prefabbricati (PFM) nell’aiutare i provider di servizi di telecomunicazioni a fornire le infrastrutture edge future, con una previsione di crescita del mercato PFM da 1,2 miliardi di dollari nel 2018 a 4,3 miliardi di dollari nel 2023. Il report sottolinea che questa potenziale crescita sarà guidata dalle telecomunicazioni e dalla crescita dell’Edge Computing, oltre che dalla crescita complessiva dei service provider del cloud.

Per rispondere alle necessità dell’Edge Vertiv ha puntato sullo sviluppo di nuove infrastrutture, software e servizi il cui obiettivo è di ottimizzare l’uso di energia nell’intera rete insieme a partner e clienti del settore delle telecomunicazioni.