Eventi ibridi sono l’alternativa all’evento fisico

NTT supporta  nell’affrontare i cambiamenti imposti dalla pandemia in corso trasformando gli eventi tradizionali in eventi costituiti da un mix fisico-virtuale

 

 La realtà dalla pandemia in corso sta influenzando profondamente il modo in cui viviamo e lavoriamo. Appare sempre più evidente come l’impatto di questo fenomeno non si limiterà all’immediato ma avrà inevitabilmente ripercussioni anche sul lungo periodo.

In sostanza, si tradurrà in una ripresa operativa graduale e si declinerà in modalità inedite che obbligheranno le organizzazioni di qualsiasi settore a un vero e proprio cambio di mentalità e di approccio alle attività.

La conseguenza dell’esigenza di un maggior distanziamento sociale è la rinuncia alle occasioni sociali proprie connaturali agli eventi fisici, eventi che offrono spesso opportunità di crescita professionale ma anche momenti fondamentali di scambio e networking fra i partecipanti, costituendo quindi uno strumento chiave per lo sviluppo del business.

Garantire continuità agli eventi fisici pur nel rispetto delle nuove misure di sicurezza con cui ci si deve confrontare, è possibile grazie alla natura aperta degli strumenti e delle tecnologie di comunicazione e collaboration intelligenti che sono oggi a disposizione, osserva NTT, una delle principali aziende mondiali di servizi tecnologici presente in 57 paesi che sviluppa soluzioni tecnologiche di connettività, digitale e di sicurezza.

Si tratta di strumenti che danno la possibilità di comunicare e confrontarsi in modo efficace e sicuro attraverso diverse piattaforme che possono essere adattate e integrate per rispondere alle esigenze di interazione proprie degli eventi.

In un contesto in cui la priorità delle organizzazioni rimane la salute e il benessere delle persone, NTT in Italia, ha spiegato l’azienda, ha messo a disposizione le proprie competenze per supportare le realtà che hanno dovuto posticipare o cancellare eventi fisici nel processo di estensione al mondo digitale, rendendo possibile la realizzazione non solo di eventi virtuali, ma anche di eventi ibridi.