Gli esperti Exprivia in aiuto per la sicurezza aziendale

Con lo smart working si devono ridurre i rischi informatici. Exprivia ha aderito all’iniziativa ‘Solidarietà digitale’ con un servizio di consulenza gratuito

 

E’ un dato di fatto che il ricorso a nuove tecnologie per il lavoro agile espone ancora più le imprese al rischio di attacchi informatici.

Per mitigare i rischi Exprivia, con il supporto del proprio team specializzato in CyberSecurity, fornisce gratuitamente alle aziende un servizio di consulenza che sarà sviluppato attraverso il “Threat Exposure Calculator”, uno strumento analitico che valuta in poche ore l’esposizione alle minacce informatiche più importanti.

L’offerta alle aziende della società, che ha una radicata presenza in Italia anche tramite  Italtel, di cui possiede una ampia quota di maggioranza, deriva dalla sua adesione all’iniziativa ‘Solidarietà digitale’ promossa dal Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione.

In pratica, fornisce una consulenza gratuita che può essere richiesta inviando una mail a solidarietadigitale@exprivia.com.

Il servizio permette di determinare il livello di sicurezza informatica dell’organizzazione, analizzando numerose tipologie di attacchi.

Il processo è lineare. In una prima fase gli analisti di Exprivia, tramite questionari e interviste da remoto, raccolgono le informazioni fornite dall’azienda su attività in corso e controlli di sicurezza attivi.

In seguito i dati vengono consolidati attraverso lo strumento “Threat Exposure Calculator” che sfrutta tecniche di machine learning e Threat Intelligence fornendo un report sullo stato dell’arte della sicurezza aziendale.

Nella fase finale gli analisti simulano l’implementazione di controlli di sicurezza per osservare l’evoluzione del rischio. Speciale attenzione viene posta, ha spiegato l’azienda, alla protezione dei servizi di Smart Working che molte aziende hanno incrementato rapidamente a causa dell’emergenza.

“In questo momento in cui molte aziende, per contenere il contagio, hanno esteso la modalità di smart working a buona parte dei collaboratori, si allarga il perimetro per un potenziale attacco informatico e purtroppo non si aumentano di pari passo le attività di controllo. Per questo motivo il gruppo Exprivia ha scelto di aderire all’iniziativa governativa ‘Solidarietà digitale’, offrendo alle aziende una consulenza che consenta di calcolare preventivamente l’esposizione alle minacce e ridurre conseguentemente i rischi”, ha commentato commenta Domenico Raguseo, direttore Digital Factory CyberSecurity di Exprivia.

Il servizio si aggiunge alle altre soluzioni sviluppate da Exprivia nell’ultimo periodo: dall’app ‘iorestoacasa‘ per l’autovalutazione dei sintomi degli utenti, all’assistente virtuale ‘Rita’ per la P.A., sulle attività consentite e vietate dal DPCM dell’11/3/2020.