La teleconferenza in casa realtà con il DECT e le cuffie IP

Per portare a casa il proprio ufficio servono dispositivi  telefonici di qualità. Snom spiega cosa serve per una teleconferenza in smart working professionale

 

Nei momenti di crisi il ricorso a tecnologie  sino a quel momento guardate forse con diffidenza o considerate riservate all’ufficio, viene visto con maggior interesse.

Scuole e asili chiusi, le aziende che possono chiedono ai propri dipendenti di lavorare da casa. Le conferenze telefoniche e via web hanno sostituito nel frattempo gli incontri di persona con clienti e colleghi.

Ma non tutto il lavoro si può gestire con una semplice mail o una singola telefonata. Nel caso di progetti complessi a cui lavorano più colleghi è necessario scambiarsi informazioni in tempo reale.

In sostanza, che piaccia o meno, che si preferisca il rapporto diretto e di persona o quello virtuale, la realtà dell’oggi è che la teleconferenza oramai è una necessità da cui non ci si può esimere.

Ma non basta disporre di  un collegamento da casa al server aziendale tramite notebook

Per realizzare una conferenza telefonica di carattere professionale, osserva Snom, società specializzata in soluzioni telefoniche IP business, serve una serie di oggetti  quali adattatori USB DECT, altoparlanti cordless vivavoce e cuffie ad alta portata, tutte soluzioni, osserva la società, che fanno parte del portfolio Snom che permettono di lavorare ergonomicamente e in maniera efficiente da casa.

Ad esempio, spiega la società, con l’altoparlante vivavoce C52-SP e l’adattatore USB A230 DECT un normale telefono IP o anche il notebook si trasformano velocemente in una soluzione professionale atta a realizzare teleconferenze.

Una volta stabilita, la riservatezza della comunicazione è assicurata dalla doppia cifratura VPN e DECT del traffico voce, che mette al sicuro le conversazioni da eventuali intercettazioni.

Concentrati e pronti per ogni situazione

Un ulteriore problema dell’home office, specie se usato in precedenza solo sporadicamente, è la collocazione della postazione di lavoro. Le abitazioni e i condomini presentano infatti livelli di rumorosità e fonti di  disturbi più marcati che negli uffici.

Un aiuto  a fronteggiare il problema è fornito da headset come  lo Snom A150 per telefoni Snom, che oltre ad essere un headset DECT di piccole dimensioni  si caratterizza per una banda larga e una portata del segnale di fino a 15 metri senza perdite di qualità.

Un raggio d’azione ancora più elevato è fornito invece dal modello Snom A170, con il quale è possibile allontanarsi di fino a 25 metri dalla stazione base.

L‘headset, indossabile direttamente sull’orecchio o con archetto per la testa o la nuca, dispone anche di un altoparlante a banda larga e di un microfono con funzione di azzeramento passivo dei rumori in grado di filtrare egregiamente la rumorosità di fondo degli ambienti domestici.

E non ultimo, aggiunge Snom, tutti i dispositivi sono attualmente disponibili in commercio e installabili in pochi minuti anche senza competenze tecniche.