Da HPE il 5G as-a-service che migliora le esperienze di edge

Il portfolio HPE GreenLake fa leva sulle tecnologie cloud-native di HPE e Aruba per le telecomunicazioni per creare reti 5G integrate con reti Wi-Fi 6

 

Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha annunciato un nuovo portafoglio di soluzioni as-a-service per aiutare gli operatori di telecomunicazione a creare e implementare reti 5G aperte.

La soluzione ha l’obiettivo di abilitare rapidamente servizi 5G per fornire esperienze real-time dinamiche e personalizzate a dipendenti, clienti e cittadini in genere.

La strategia Edge-to-Cloud, Platform as-a-service di HPE, fa leva su uno stack software cloud-native per la parte core della rete 5G, su sistemi per infrastrutture edge e core ottimizzati per le telecomunicazioni, e su servizi compatibili con Wi-Fi 6.

E’ stata costruito sulla base di piattaforme aperte e interoperabili combinate con un’infrastruttura carrier-grade e componenti software modulari.

La soluzione è volta a consentire agli operatori di raggiungere un maggior grado di automazione, aumentare l’agilità e implementare più velocemente nuovi servizi 5G attraverso il core e l’edge della rete di telecomunicazione fino a estendersi all’interno degli ambienti enterprise.

“L’essere open è strettamente legato alla natura evolutiva del 5G, e con HPE 5G Core Stack le compagnie di telecomunicazione possono ridurre i costi operativi, attivare funzionalità più rapidamente e tenersi aperte in direzione di più reti e tecnologie evitando di restare bloccate all’interno di un approccio monofornitore”, ha dichiarato Phil Mottram, vice president e general manager della Communications and Media Solutions business unit di HPE.

Va osservato, ha evidenziato HPE, che Il 5G promette si di rivoluzionare lo scenario tecnologico, ma il cammino che conduce alla diffusione pervasiva del 5G è ancora nelle sue fasi iniziali.

Per concretizzare completamente i vantaggi e la potenza del 5G occorre combinare una core 5G indipendente con le nascenti RAN (Radio Access Network) 5G. Le reti di precedente generazione sono spesso dipese da sistemi proprietari verticalmente integrati forniti da un unico vendor, ma il 5G offre l’opportunità di passare a piattaforme cloud-native aperte che si avvalgono di server commerciali e componenti modulari di produttori differenti, consentendo agli operatori di monetizzare i nuovi servizi 5G con maggior rapidità.

Inoltre, le frequenze più alte del 5G fanno fatica a penetrare all’interno degli edifici imponendo quindi agli operatori di ricorrere a reti 5G sia con tecnologia RAN che Wi-Fi 6 per poter garantire un servizio senza interruzioni ai clienti che si recano nei centri commerciali, nei campus e nei palazzi di uffici.

HPE 5G Core Stack

HPE 5G Core Stack è uno stack software cloud-native basato su container per la rete core 5G che accelera il percorso verso nuovi flussi di ricavi 5G e che si integra con le reti di precedente generazione.

Sarà disponibile come piattaforma hardware e software integrata basata su modelli per core ed edge convalidati HPE Telco e supportata all’interno di HPE GreenLake.