Da Vertiv e Uptime Institute data center modulari TIER-Ready

La partnership semplifica il processo di acquisizione della Certificazione TIER di Uptime Institute per le strutture basate sui data center modulari di Vertiv

 

 Vertiv, fornitore di soluzioni infrastrutturali, ha annunciato che i propri data center modulari prefabbricati (PFM) hanno ricevuto da Uptime Institute la certificazione TIER-Ready per la resilienza delle prestazioni.

Il riconoscimento consentirà a Vertiv di fornire i servizi di Uptime Institute di livello Tier Certification of Constructed Facilities (TCCF) con le unità modulari Vertiv TIER-Ready, cosa che permette ai clienti della società di disporre di Certificazione Tier.

L’implementazione dei modelli PFM di Vertiv progettati come TIER-Ready garantisce ai fini pratici al cliente di poter conseguire in maniera semplice e veloce la certificazione TCCF.

Queste infrastrutture modulari e prefabbricate sono già peraltro disponibili in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) e vi è l’obiettivo di renderle disponibili a livello globale nel corso del 2020.

La partnership TIER-Ready è un accordo strategico in base al quale gli specifici modelli PFM di Vertiv vengono esaminati da Uptime Institute durante il processo di sviluppo ingegneristico, per garantire che tali soluzioni soddisfino i requisiti severi del TIER Standard of Topology riconosciuti a livello globale.

I prodotti PFM di Vertiv che sono qualificati TIER-Ready supportano in modo concreto i requisiti di disponibilità e uptime dei clienti più esigenti che hanno scelto a livello strategico di implementare l’infrastruttura digitale certificata TIER.

Come previsto dalla partnership, Vertiv ha completato la revisione del progetto TIER-Ready III di Uptime Institute per la propria infrastruttura PFM SmartMod per un massimo di 10 rack e 80 kW di carico IT.

Le strutture implementate utilizzando soluzioni SmartMod designate TIER-Ready, saranno in grado di ottenere rapidamente e senza difficoltà il TCCF di Uptime Institute.

Cosa è l’approccio PFM

Un approccio PFM è una modalità che consente l’implementazione dei nuovi data center con un numero di installazioni in loco significativamente inferiori rispetto ai data center costruiti in modo tradizionale.

Specialmente nelle economie in via di sviluppo, le implementazioni PFM stanno diventando sempre più frequenti perché permettono di ottenere rapidamente ulteriore capacità – anche nell’Edge – senza gli impedimenti di un processo di costruzione tradizionale e con una più efficace implementazione di sistemi, test e messa in servizio.

Secondo gli analisti di 451 Research, il mercato dei data center PFM è destinato ad espandersi a un tasso annuo di crescita composto (CAGR) del 14,4 per cento nell’arco di cinque anni fino al 2021, quando raggiungerà i 4,4 miliardi di dollari.

Uno standard de facto 

Va osservato che TIER Standard of Topology di Uptime Institute, osserva Vertiv, è lo standard de facto del settore per l’affidabilità e la resilienza dei data center e assicura ai clienti che i data center certificati TIER operino in modo preciso e prevedibile in un’ampia gamma di condizioni operative, tra cui l’interruzione dell’alimentazione di rete.

L’Uptime Institute ha introdotto il proprio programma di design review TIER-Ready, che consente ai vendor PFM di fornire soluzioni in grado di raggiungere gli stessi livelli di affidabilità e resilienza già raggiunti dai migliaia di data center certificati TIER in tutto il mondo.

Il programma TIER-Ready snellisce poi il processo di certificazione TCCF riducendo i tempi di revisione ingegneristica richiesti di norma da ciascuna specifica installazione dei data center.