Rapporto OAD 2020: gli attacchi digitali in Italia

Una ricca serie di analisi sugli attacchi alla sicurezza apre il numero 50 di Security & Business di gennaio/febbraio 2020.

Il primo contributo è quello del Rapporto OAD (Osservatorio Attacchi Digitali in Italia), realizzato da Malabo, sotto l’egida di Aipsi (Associazione Italiana dei Professionisti della Sicurezza Informatica, capitolo italiano di ISSA, la più grande associazione internazionale di settore).

Giunto alla 12 edizione il rapporto raffigura un’analisi dinamica dell’andamento della sicurezza informatica italiana, poiché tutti i rispondenti, rigorosamente anonimi, sono italiani.

La nuova edizione presenta delle conferme, ma anche sorprese e novità. In particolare, per la prima volta, il numero di aziende che hanno registrato almeno una violazione alla sicurezza è superiore a quello delle aziende che non hanno registrato attacchi. Potrebbe essere un interessante dato su una crescita della maturità, poiché in passato era probabile che in molte organizzazioni piccole e medie, gli attacchi passassero inosservati.

Il rapporto è gratuitamente scaricabile dal sito AIPSI.org. Su Security & Business trovate una sintesi di alcuni risultati.

Le analisi della brubrica Cyber Attack continuano con i 20 anni di compleanno per la associazione Clusit, il cui atteso rapporto parlerà di Capitalismo di Sorveglianza, tra molte altre cose, ovviamente.

I dati di Trend Micro accendono altre luci sulle minacce, mentre il presidente del Garante per la Privacy, Antonello Soro, sottolinea i rischi legati a una non sufficiente cura della Privasy, strumento di Democrazia.

Non mancano, infine, alcune delle più recenti soluzioni per la sicurezza informatica, come quelle di MicroFocus, CyberArk e altre ancora.

Vi ricordiamo anche il recente numero di Direction sulla security. Inoltre segnaliamo anche il podcast con le previsioni di Forcepoint Restate “sintonizzati” sui media Reportec.

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.