Con le zoom room e il Video as a Service videocomunicazione più efficiente

Zoom Room  “a la carte” in 48 ore e gestione video nel cloud le nuove soluzioni annunciate da Poly per la videocomunicazione unificata di classe business

 

 Poly, nata dalla fusione di Plantronics e Polycom ha annunciato che si impegnerà a fornire a tutti i clienti che utilizzano applicazioni di videocomunicazione Zoom un dispositivo Poly nell’arco di  due giorni.

L’annuncio fa seguito ad una collaborazione avviata da Poly con Starin, un distributore leader specializzato in soluzioni audio, video, multimediali e di comunicazione, collaborazione volta a fornire ai clienti Zoom servizi esclusivi e a valore.

In particolare e come parte dell’accordo, ha evidenziato la società, la video bar nativa Zoom Poly Studio X sarà una delle prime soluzioni ad essere disponibile per i clienti europei.

Poly Studio X

Poly Studio X

Abbiamo creato Poly Studio X per offrire un’esperienza Zoom Room semplicissima. L’annuncio fa parte del nostro impegno a rendere la distribuzione di Zoom Rooms ancora più rapida per i nostri clienti europei e amplia ulteriormente la nostra visione di un mondo del lavoro ancora più collaborativo, produttivo e meno complicato”, ha commentato Nick Tidd, vice presidente, responsabile dei canali di vendita globale di Poly.

L’annuncio è però solo l’inizio di un’operazione più ampia, che vedrà Poly e Starin  allargare progressivamente la distribuzione della famiglia Studio X di video bar , anche con altre soluzioni in modo da costituire un portfolio tecnologico di sale riunioni end-to-end tra cui sia possibile scegliere la più adatta alle specifiche esigenze di comunicazione video e audio.

Tra queste, la soluzione Poly Studio USB, il Poly G7500 all-in-one meeting room e le soluzioni di conference phones Poly Trio.

Quello che rappresenta una costante nelle nostre soluzioni e che puntiamo continuamente a migliorare è l’elevata qualità della tecnologia della voce e del video che le caratterizza, con soppressione di echi fastidiosi e una resa del parlato che permette di realizzare sessioni di comunicazione business di qualità sorprendente e altamente efficienti”, ha osservato Armando Trivellato, vice president SEMEA di Poly.

Armando Trivellato - Poly

Armando Trivellato – Poly

Video as a Service e nel cloud con Poly Lens

In contemporanea con il rilascio delle nuove soluzioni per zoom room Poly ha annunciato anche “Poly Lens Management and Insights”, un suo nuovo servizio di analisi e gestione cloud che entra a far parte del portfolio di soluzioni unificate end-to-end dell’azienda.

La soluzione, che al momento è disponibile come anteprima commerciale, integra strumenti di gestione e analisi con abilitano una analisi in profondità del modo in cui i dispositivi Poly vengono effettivamente utilizzati.

A livello funzionale Poly Lens provvede a raccogliere i dati inerenti le attività di comunicazione degli utenti e dei dispositivi fruiti e a fornire una panoramica che permetta di prendere decisioni ponderate inerenti al servizio.

Alla data  la soluzione permette di gestire sia i nuovi dispositivi Poly Studio X sia Poly G7500.  E’ però già pianificato il supporto degli auricolari Poly e delle soluzioni di telefonia oltre a altre funzionalità.

Numerose le caratteristiche salienti della soluzione di gestione. Tra queste:

  • Device Management​ – danno la possibilità di configurare le impostazioni, la gestione dell’inventario basata su mappe e degli aggiornamenti software. Ad esempio, è possibile verificare che i dispositivi Studio X e G7500 abbiano accesso alle funzionalità di Poly MeetingAI più recenti.
  • Intelligent Insights – permette di ottenere analisi in profondità del comportamento dei dispositivi di utente in modo da ottimizzare la fruizione dei dispositivi stessi. L’obiettivo è quello di supportare i responsabili IT nel risolvere in modo più efficace possibile i problemi che dovessero insorgere. E’ poi previsto il rilascio di funzioni per supportare i manager IT e gli organizzatori degli spazi nell’ottimizzare le aree di lavoro.
  • Cloud​-based Service – risponde alle esigenze di aziende che stanno spostando IT e ICT nel cloud e nel multicloud. In pratica, darà alle aziende la possibilità di migrare tra i diversi operatori e fornitori di servizi Video as  a Service (VaaS) ) senza perdere i dati e le analisi storiche accumulate.

Disponiamo di un portfolio di servizi  molto ampio che copre un’ampia gamma di esigenze aziendali e di svariati settori , servizi che eroghiamo tramite partner locali altamente specializzati e che permettono di realizzare interventi a supporto  entro le 24 ore dalla chiamata”, ha commentato Trivellato.