Cresce la richiesta di infrastrutture iperconvergenti

Le infrastrutture iperconvergenti sono sempre più adottate nella modernizzazione dei data center e per ambienti cloud ibridi. I dati di mercato di IDC

  

L’adozione di infrastrutture iperconvergenti (HCI) in Italia e nel mondo continua ad accelerare a mano a mano che aumenta l’esigenza da parte delle aziende di modernizzare e trasformare in chiave digitale i propri data center.

Il motivo, osserva la società di ricerche IDC, risiede nel fatto che per molte organizzazioni alla ricerca di agilità, facilità di gestione e razionalizzazione dei costi, l’infrastruttura iperconvergente rappresenta oggi la migliore soluzione possibile, come peraltro evidenziano i più recenti sondaggi condotti dalla società.

Ciò rispecchia anche la situazione nazionale, con il 70% delle imprese italiane che vedono nei sistemi iperconvergenti uno dei principali abilitatori della modernizzazione delle infrastrutture IT, con particolare riferimento agli ambienti legacy.

In sé non è del tutto una novità. HCI ha cominciato a diventare popolare una decina di anni fa, ma solo con la recente maturazione della tecnologia ha iniziato a divenire una sorta di standard de facto se non de jure per il consolidamento di data center, la gestione di applicazioni business-critical e l’implementazione di cloud ibridi.

Molte aziende stanno poi implementando HCI sia per carichi di lavoro tradizionali sia per moderni workload con ordini di grandezza tipici del mondo web.

HCI abilita  un salto generazionale

 IDC ritiene in proposito che l’adozione di HCI sia necessaria per poter compiere quel salto generazionale verso architetture software-defined e API-driven in grado di portare vera automazione e intelligenza infrastrutturale nelle aziende, indispensabile o quasi per competere a livello applicativo e quindi di processi e servizi nell’economia digitale.

Sull’onda dell’adozione in aumento, IDC ha stimato il mercato complessivo HCI pari a 12 miliardi di dollari nel 2019.

Le previsioni vedono la spesa HCI crescere con un CAGR annuo superiore al +20% da qui al 2023, con un mercato che proprio nel 2023 arriverà a valere 16,8 miliardi di dollari.