Ricoh ha completato l’acquisizione delle attività di Mauden

Ricoh Italia ha finalizzato l’acquisizione delle attività di Mauden annunciata lo scorso ottobre, e rafforzato la propria proposta a valore per la trasformazione digitale   

 

Si è concluso il processo di acquisizione delle attività di Mauden da parte di Ricoh Italia, come annunciato lo scorso 29 ottobre.

Grazie all’operazione Ricoh Italia ha voluto mettersi in grado di fornire servizi e soluzioni ancora più completi al fine di meglio supportare le aziende nella loro Digital Transformation.

Alla data, e con un fatturato di 341 milioni di euro (marzo 2019), Ricoh dispone di un portfolio di servizi e soluzioni che supporta lo sviluppo e la gestione di ambienti di lavoro che integrano aspetti come Collaboration, Mobile, Cloud e IoT.

A questo si aggiunge ora la competenza di Mauden, azienda fondata nel 1987, con sedi a Milano e Roma e che nel corso degli anni ha sviluppato competenze nell’implementazione di Infrastrutture IT di grandi dimensioni e di Data Center, puntando in particolare sugli ambiti che stanno rivoluzionando il modo di lavorare come quello dell’Intelligenza Artificiale e dei Big Data.

Ai fini operativi le operation di Mauden rimarranno separate. Davide Oriani, CEO di Ricoh Italia, assume anche il ruolo di Presidente di Mauden e Roberta Viglione, già CEO di Mauden, mantiene tale carica.

L’acquisizione prevede lo sviluppo di sinergie commerciali grazie alle quali Ricoh Italia e Mauden hanno l’obiettivo si crescere ulteriormente nei mercati di riferimento, ponendosi sempre più come interlocutori di rilievo in grado di accompagnare le imprese nella trasformazione dell’’IT e nell’innovazione del workplace.