Disponibile da Eaton la versione V2 di xStorage Home

La nuova versione dell’energy storage, gestibile da web, è stata aggiornata con funzionalità che la rendono più flessibile e adattabile alle esigenze di impianti residenziali

 

Eaton, azienda attiva nella fornitura di soluzioni per la gestione energetica, ha annunciato la disponibilità della versione V2 del sistema per l’accumulo di energia all-in-one xStorage Hom. La versione è stata aggiornata con funzionalità volte a renderla più flessibile e a adattabile alle esigenze di impianti residenziali.

Grazie al continuo investimento di Eaton in Ricerca & Sviluppo e alla capacità di recepire e anticipare le esigenze del mercato, siamo ora in grado di offrire ai nostri clienti una nuova evoluzione di xStorage Home in grado di offrire maggiore flessibilità, adattabilità e potenza, oltre a vantaggi sempre più tangibili in termini di economicità e sostenibilità”, ha commentato l’annuncio Paolo Tagliabue, Product Marketing Manager della divisione Energy Storage di Eaton Italia.

In pratica, xStorage Home è una soluzione che è volta ad ottimizzare l’efficienza energetica, massimizzare l’autoconsumo dell’energia proveniente dal fotovoltaico e permettere di ottenere significativi risparmi sulla bolletta.

La massimizzazione dell’autoconsumo non è l’unica modalità di funzionamento di xStorage Home, ha evidenziato l’azienda. Il sistema è anche idoneo a interfacciarsi con la rete per servizi di bilanciamento della rete (“frequency regulation”) o partecipare a programmi di demand-response che permettono all’utente di trasformarsi da “consumer” a “prosumer” e dargli in sostanza la possibilità di beneficiare dei ricavi derivanti dall’autoproduzione.

La soluzione per la produzione e l’autoconsumo di energia

Aspetto chiave è che il dispositivo  di energy storage è stato progettato per massimizzare sia l’autoconsumo da fotovoltaico che per garantire la disponibilità energetica alle abitazioni alimentando i carichi anche in caso di black-out della rete. Cosa questa utile per il funzionamento  dei dispositivi domestici, compreso quanto necessario per attività professionali o di home working.

xStorage Home V2 dispone anche di un inverter fotovoltaico ibrido che permette di adattarlo praticamente a qualsiasi tipo di impianto FV esistente mediante retrofit o nuovo, e usarlo dove serve anche incrementare la potenza.

Nella versione V2, xStorage Home dispone anche di una seconda uscita in AC da cui l’inverter può erogare energia e tensione per alimentare i carichi critici in caso di mancanza di rete.

In sostanza, la nuova funzionalità ha l’obiettivo di permettere di soddisfare l’esigenza da parte degli utenti di una maggiore indipendenza dalla rete elettrica, soprattutto nei momenti di black-out.

E’ aumentata nella nuova versione anche la potenza e la capacità. In particolare, lato in DC la potenza PV allacciabile è passata da 4,8 kW a 6kW, mentre quella comandabile in AC è passata a 5,4 kW.

SI può poi decidere se installare da subito l’intero sistema oppure se iniziare a installare il solo inverter ibrido – che nella versione V2 può funzionare anche indipendentemente dalla presenza della batteria – e in un secondo momento la batteria.

Gestione via Web e da iOS e Android

Per facilitare la gestione del dispositivo xStorage Home sia da parte degli utenti che degli installatori è disponibile una interfaccia web che ne permette il monitoraggio a distanza.

I primi possono seguire la generazione e il consumo di energia, mentre i secondi possono effettuare interventi di diagnostica da remoto.

A breve, ha evidenziato Eaton, le stesse funzionalità saranno disponibili anche su app disponibile per iOS e Android.