Comunicare in cloud con il servizio Avaya Device as a Service

Per supportare le comunicazioni in cloud Avaya ha esteso a Europa e Italia il suo servizio Device as a Service (DaaS) già disponibile in Nord America

 

Avaya ha annunciato di aver ampliato la disponibilità globale della propria offerta Device as a Service (DaaS. Obiettivo dichiarato è quello di consentire alle aziende di acquisire i più recenti dispositivi intelligenti di Avaya con la flessibilità di un abbonamento mensile piuttosto che di un acquisto up-front con pagamento anticipato.

In pratica, dopo i risultati positivi raggiunti dalla proposta  a partire dalla sua introduzione negli Stati Uniti nel 2018, l’offerta è ora disponibile per i clienti in diversi paesi europei, tra cui l’Italia, e in Canada.

Nello specifico, l’offerta Avaya DaaS è disponibile per i telefoni IP Avaya IX, il portafoglio Avaya Vantage, alcuni dispositivi della suite Avaya IX tra cui Avaya IX Conference Phone B199 lanciato recentemente sul mercato, e la Avaya IX Collaboration Unit.

Va osservato poi che tramite le funzionalità “platform-agnostic” del portafoglio Avaya IX Device, i dispositivi possono essere distribuiti sia su piattaforme UC Avaya che di altri produttori.

Ampie le possibilità contrattuali. I clienti possono stipulare contratti di durata di 1, 3 o 5 anni. Durante il periodo di validità del contratto, i clienti possono anche passare a dispositivi a prezzi più elevati senza alcuna penalità e sono disponibili opzioni per il recesso.

Siamo entusiasti di annunciare la disponibilità della nostra offerta Device as a Service ai nostri clienti in Canada e in Europa. Questo annuncio, insieme all’offerta di abbonamento Avaya IX presentata di recente e alla serie di servizi OneCloud di Avaya, consente ai nostri clienti di adottare un modello OpEx sia per il software che per i dispositivi Avaya“, ha commentato l’annuncio Hardy Myers, Senior Vice President of Strategy and Business Development di Avaya.