Dms-Group sceglie MPS Monitor 2.0

Dms-Group migra alla nuova versione 2.0 della piattaforma SaaS per la gestione remota delle stampanti multifunzione e i Managed Print Services

Il dealer veneto, Dms-Group, attivo nei servizi di stampa gestita, ha scelto di migrare a MPS Monitor 2.0, la nuova versione della piattaforma Software-as-a-Service (SaaS) per la gestione remota delle stampanti multifunzione e i Managed Print Services, per offrire ai propri clienti un’esperienza di utilizzo più semplice e usufruire delle nuove funzionalità.

Con sede in provincia di Padova e un team di 9 persone, Dms-Group offre ad oltre 1800 clienti prodotti e servizi per la stampa utilizzando MPS Monitor fin dal 2012 per sostenere l’erogazione dei propri servizi di stampa gestita.

 

MPS Monitor 2.0

MPS Monitor 2.0

 

La scelta della piattaforma è stata perseguita con convinzione dal dealer, che ha riconosciuto in MPS Monitor una soluzione progettata non per raccogliere dati sulle stampanti bensì per gestire a tutto tondo il parco macchine. MPS Monitor è stata scelta per la capacità di supportare appieno i servizi di stampa gestita, dalla gestione dei consumabili all’automazione della lettura dei contatori dei dispositivi di stampa, operazione fondamentale per la fatturazione nei contratti a costo pagina.

La nuova versione garantisce la sicurezza dei dati, conformità normativa e supporto indipendente dei modelli di stampanti multifunzione di tutti i principali produttori, oltre che all’integrazione con i sistemi gestionali del dealer. «Ciò che ci ha colpito fin da subito in MPS Monitor 2.0 è la maggiore facilità d’uso della piattaforma, ancora più intuitiva della precedente versione – spiega Cinzia Calzavara, area amministrativa Dms-Group e referente in azienda del progetto MPS Monitor -. MPS Monitor 2.0 offre inoltre nuove funzionalità di Business Intelligence e per la gestione dei processi operativi che consentono di migliorare ulteriormente il livello di servizio ai clienti. Ad esempio, permette un drill-down ancora maggiore sui dati delle macchine e possiamo così essere ancora più tempestivi nel risolvere eventuali problemi dei nostri clienti».

MPS Monitor 2.0 permette inoltre  una maggiore affidabilità nella raccolta dei dati, come sottolinea Cinzia Calzavara: «È possibile per esempio rilevare in modo ancora più immediato quando un’apparecchiatura smette di comunicare con gli agenti di raccolta dati di MPS Monitor e dunque agire prontamente per ripristinare il collegamento».

Un’altra funzionalità apprezzata da Dms-Group riguarda l’automazione di diverse operazioni di gestione legate al parco macchine dei singoli clienti. Per esempio, è stata ritenuta di utilità la possibilità di creare una lista di consumabili associabile a ciascun modello di multifunzione senza necessità di selezionarli singolarmente, abbattendo le possibilità di errore.

 

 

Autore: