Da Samsung le tecnologie a 5nm per il mobile 5G

Il 5G avanza ma richiede dispositivi ad alte prestazioni come quelli annunciati da Samsung basati su tecnologie a 5 nanometri

 

Si fa presto a dire 5G e mobile ad altissime prestazioni. Ma dietro una sigla ci deve essere la tecnologia che ne supporti le aspettative e permetta lo sviluppo dei dispositivi necessari per tradurre le aspettative in cose concrete.

Un esempio di tecnologie progettate per favorirne la diffusione lo si è avuto dagli annunci fatti da Samsung Electronics relativi alle innovazioni presentate dall’azienda durante il suo Tech Day 2019, che si è tenuto a San Jose negli Stati Uniti.

In quel contesto, Samsung ha rivelato maggiori dettagli sul suo nuovo processore mobile premium Exynos 990 e l’ultraveloce Exynos Modem 5123, un dispositivo trasmissivo abilitato per il 5G.

Samsung Electronics ha annunciato anche la produzione in serie della sua DRAM 1z-nm di classe 10nm di terza generazione.

Più nello specifico, Exynos 990 ed Exynos Modem 5123 sono dispositivi, ha spiegato l’azienda, che sono stati studiati appositamente per equipaggiare i futuri dispositivi mobile che faranno un uso intensivo di video, applicazioni di intelligenza artificiale (AI) e comunicazioni 5G.

Exynos Modem 5123

Exynos Modem 5123

Entrambi i nuovi prodotti sfruttano una avanzata tecnologia di processo a 7 nanometri (nm) che utilizza l’ultravioletto estremo (EUV) per fornire prestazioni elevatissime e opzioni di sviluppo del prodotto accelerate per i produttori di dispositivi mobile.

I processori e le soluzioni di memoria di nuova generazione hanno nel complesso l’obiettivo di garantire nuovi elementi di innovazione per i mercati dei prodotti mobile, per la casa, i data center e il settore automobilistico.

Nello stesso contesto, Samsung Electronics ha annunciato anche di aver iniziato a produrre in serie il primo pacchetto multichip (uMCP) UFS-based da 12 gigabyte e a doppia velocità 4X (LPDDR4X).

La società si appresta inoltre ad introdurre sul mercato la sua nuova soluzione uMCP da 12 GB, e questo  a sette mesi dal lancio di un pacchetto LPDDRX da 12 GB basato su DRAM da 16 GB.