Al via il 5G Joint Innovation Center di Huawei e Sunrise

Sunrise e Huawei hanno aperto  il primo 5G Joint Innovation Center europeo per lo sviluppo congiunto di applicazioni 5G per Smart Farming, Manufacturing e Cloud

 

Sunrise, congiuntamente al suo partner strategico Huawei, ha aperto il primo 5G Joint Innovation Center europeo. Tramite esso intende sviluppare congiuntamente e promuovere le applicazioni 5G nel settore dei clienti privati e commerciali.

Il 5G Joint Innovation Center supporta la realizzazione di un ecosistema 5G svizzero, mentre Sunrise e Huawei presentano dal vivo, in uno Showroom nella sede centrale Sunrise a Opfikon, le applicazioni 5G che sono già state lanciate e stanno per essere commercializzate.

Grazie all’apertura del primo 5G Joint Innovation Center europeo, faremo un grande passo avanti in veste di principale fornitore 5G. Ciò che oggi presentiamo, mostra l’enorme potenziale delle applicazioni 5G nel settore dei clienti commerciali e privati. Mi rende particolarmente felice essere il primo fornitore al mondo a immettere sul mercato un Cloud Gaming Service con soluzione 4K tramite 5G”, ha commentato Olaf Swantee, CEO di Sunrise.

Per quanto concerne Huawei, nel Joint Innovation Center, l’azienda di soluzioni 5G gestisce anche un Openlab dotato di tecnologie innovative.

Nell’Openlab, gli sviluppatori di applicazioni 5G hanno ad esempio la possibilità di provare e sperimentare dal vivo, in reali condizioni e in una rete 5G End-to-End, le loro applicazioni/soluzioni prima di introdurle sul mercato.

Per farlo Huawei mette a loro disposizione per il test componenti come sensori IoT e terminali.

Il centro è molto importante per Huawei e per l’intero settore. L’obiettivo è quello di stimolare l’ecosistema 5G della Svizzera mostrando applicazioni 5G reali per clienti commerciali e privati e supportando gli sviluppatori nello sviluppo e nel test delle applicazioni 5G”, ha dichiarato Haitao Wang, CEO di Huawei Svizzera.

Smart Farming ecologico e più produttivo con il 5G

Sempre più capillare, il 5G è da tempo approdato anche nell’agricoltura e nell’allevamento e anche il settore dell’agricoltura svizzera sta vivendo l’avvento della digitalizzazione.

La Smart Farming viene ad esempio utilizzata sempre più spesso e introduce grandi cambiamenti nel modo in cui viene visto e gestito il settore agricolo.

Nell’ambito della nuova rete 5G, presso Agroscope Tänikon (Turgovia), ha illustrato Huawei, vengono collaudate le tecnologie più all’avanguardia che mostrano all’allevatore, ad esempio, come ottimizzare la produzione di latte delle sue mucche e come osservare il loro comportamento alimentare.

Lo scopo è quello di ottenere le migliori prestazioni grazie a uno stato di benessere ottimale dell’animale. Nel mondo dell’agricoltura, è l’equivalente di ciò che il contapassi e il cardiofrequenzimetro hanno introdotto nella quotidianità degli sportivi dilettanti.

I sensori presenti nel collare possono ad esempio migliorare la riproduzione, rilevare le ruminazioni ritmiche e riconoscere se l’animale è predisposto all’accoppiamento grazie al cambiamento del suo comportamento.

Ciò è importante, osservano  gli allevatori, perché le mucche ad alto rendimento reagiscono in maniera sensibile e spesso non restano più gravide ed è fondamentale capire il momento ottimale per l’inseminazione.

Anche se ad oggi questa tecnologia è ancora in fase di sviluppo e di prove sul campo, in un prossimo futuro le nuove modalità di trasmissione del 5G permetteranno di mettere in funzione tali sensori senza particolari difficoltà d’istallazione e di leggere direttamente i risultati sullo smartphone.

L’impatto del 5G si preannuncia notevole anche sul campo, anzi, sui campi.

Huawei - 5G nel controllo della produzione agricola

Huawei – 5G nel controllo della produzione agricola

I dati di un drone possono essere inviati direttamente al cloud per l’elaborazione tramite antenne 5G, in modo che l’agricoltore possa seguire in tempo reale i risultati.

Con i droni, ad esempio, è possibile misurare il contenuto di azoto delle piante, dosando in maniera precisa il concime con un conseguente risparmio delle risorse.

Smart Manufacturing 5G chiave per la digitalizzazione nell’industria

Un forte impatto dle 5G si preannuncia anche nel manufacturing. Ad esempio, l’azienda  internazionale GF Machining Solutions si concentra sulle tecnologie di produzione ad alta precisione. In questo settore, il 5G supporta la realizzazione di soluzioni innovative per l’ottimizzazione del parco macchine e del processo produttivo.

Con la rete 5G Sunrise, GF Machining Solutions di Bienna ha in pratica posto le fondamenta per la fabbrica del futuro. Il 5G implementa con precisione le applicazioni necessarie per una produzione il più possibile ininterrotta.

Nell’intero stabilimento sono stati installati dei Gateway 5G che permettono alle macchine di essere posizionate ovunque all’interno della fabbrica.

Huawei - 5G - installazione di fabbrica

Huawei – 5G – installazione di fabbrica

Nello stabilimento viene misurata la velocità di download e di trasmissione superiore a 1,1 Gbit/s, che è circa dieci volte superiore rispetto a prima. Il risultato è che GF Machining Solutions può collegare le sue macchine senza cablaggi in maniera sicura e con una latenza ridotta ai suoi servizi Cloud e alle sue infrastrutture.

La rete 5G consente in sostanza di effettuare la manutenzione preventiva quasi in tempo reale, il sistema può prevedere o stabilire quando la macchina necessita di manutenzione e di interventi ed è possibile ridurre o evitare i tempi di interruzione.