Snom svincola la telefonia IP dal workplace

La nuova serie di terminali IP cordless DECT di Snom amplia il range di utilizzo della telefonia IP ed integra la tecnologia Bluetooth Low Energy

 

Snom, produttore di terminali IP e accessori per la telefonia aziendale, ha annunciato la disponibilità di tre nuovi telefoni cordless DECT e di una nuova stazione base DECT multicella adatta per le esigenze di mobilità all’interno di ambienti di lavoro dinamici.

In pratica, ha evidenziato l’azienda, sia che si tratti di magazzini, cantieri, reparti ospedalieri, laboratori di ricerca, negozi su più piani o musei, il fattore forma compatto dei nuovi cordless, il peso inferiore ai 130 gr), la resistenza a escursioni termiche da -10 a +55 gradi e la scocca a prova caduta da un’altezza di due metri dotata di un rivestimento antispruzzo, antisporco e per il modello M90 antibatterico, fanno dei tre nuovi terminali IP DECT uno strumento ideale in situazioni in cui sono richiesti telefoni cordless particolarmente robusti che svincolino gli addetti dalla tradizionale postazione di lavoro fissa.

I nuovi telefoni M70, M80 e M90 sono anche equipaggiati con una batteria a lunga durata per fino a 12 ore di conversazione ininterrotta in qualità HD, di una ricezione estesa del segnale DECT e di un display LCD a colori in alta risoluzione.

Affianca i tre telefoni IP la nuova stazione base DECT multicella M900, concepita da Snom per installazioni con un ampio numero di cordless e dotata di un’interfaccia per la gestione delle connessioni DECT integrata.

Garantisce, ha spiegato l’azienda, una copertura ottimizzata del segnale DECT all’interno degli edifici. supporta fino a 4.000 stazioni base DECT aggiuntive con cui si sincronizza per fornire un’esperienza utente senza soluzione di continuità, 16.000 cordless DECT per installazione e 100 ripetitori di segnale. E’ altresì possibile condividere le rubriche telefoniche aziendali (locali, XML o LDAP) con fino a 3000 voci.

Tutti i modelli integrano funzionalità Bluetooth atte alla connessione di headset, e un tag BLE (Bluetooth Low Energy) che, in combinazione con i Beacon Bluetooth di Snom in fase di pre-rilascio, consente di soddisfare le esigenze di automazione dei processi nei vari ambienti lavorativi.

Tra i nuovi scenari di im€piego, evidenzia Snom, sono da annoverare il live-tracking e le funzionalità di allarme a tutela di addetti che operano in situazioni di potenziale pericolo, la salvaguardia di persone, macchinari o oggetti che necessitano di un controllo costante, oltre che il monitoraggio di singoli ambienti con scambio di informazioni sullo stato degli stessi in tempo reale con i telefoni DECT.