Pure Storage ha presentato il Technology Alliance Partner Program

Il programma Technology Alliance Partner è stato sviluppato per consentire ai clienti di investire in soluzioni congiunte

 

Pure Storage ha illustrato il suo nuovo programma Technology Alliance Partner (TAP) dedicato ai partner tecnologici e di soluzioni.

E’ una risposta, ha osservato, alle aziende che richiedono un’integrazione strategica e ponderata e collaborazione tra i vendor per affrontare le sfide di business moderne.

Il programma TAP consente a Pure Storage di collaborare con partner strategici focalizzati sulle priorità dei decision maker, ad esempio costruire il miglior cloud ibrido, migrare su architetture veloci e consolidate e ricavare valore di business dall’AI e dall’analytics.

Il programma TAP è pensato per fornire un framework strutturato per il coinvolgimento dei partner, il go-to-market e lo sviluppo di soluzioni per garantire un’offerta comprovata per i clienti congiunti che aderiscono agli standard di Pure Storage.

Tramite il programma, i partner hanno accesso alle più recenti API e kit di sviluppo software di Pure per favorire l’integrazione strategica. Avranno inoltre accesso all’hardware Pure attraverso un apposito demo lab on-site.

I nostri partner strategici consentono ai clienti di raggiungere i propri obiettivi in maniera più rapida ed efficace. Abbiamo progettato questo programma per rendere più semplice ai partner dell’ecosistema collaborare con Pure su iniziative e soluzioni congiunte“, ha dichiarato Katie Colbert, VP di Pure Storage. “Il programma TAP rappresenta un significativo passo in avanti nel nostro ecosistema di alleanze tecnologiche. Investendo risorse in integrazioni con i nostri partner, possiamo consentire ai clienti di estendere rapidamente, e con fiducia, il valore dei loro investimenti attraverso una rete attiva di soluzioni integrate e comprovate”.

La proposta ai partner si inserisce e fa leva, peraltro, su un ecosistema diversificato di technology partner ad alte prestazioni, con soluzioni congiunte che spaziano dal cloud privato, al multi-cloud, all’analytics, all’intelligenza artificiale, fino ai sistemi integrati e alla moderna protezione dei dati.

L’Artificial Intelligence (AI) rappresenta uno degli elementi chiave del business. Pure Storage, proprio grazie al supporto dei partner, si è posta l’obiettivo di rendere l’AI più accessibile ad aziende clienti di ogni dimensione.

Ad esempio, ha spiegato, AI-ready Infrastructure (AIRI), un’offerta congiunta di NVIDIA e Pure, è servita come base per le innovazioni in corso volte ad aiutare i clienti a beneficiare dell’AI per ottenere vantaggi sulla concorrenza.

Una sua partnership storica è anche quella con Cisco,.

“Cisco è entusiasta dell’annuncio del Technology Alliance Partner Program di Pure“, ha dichiarato Nick Holden, Vice President of Global and Strategic Partnerships, Global Partner Organization di Cisco. “Abbiamo scoperto che l’innovazione funziona al meglio quando le aziende lavorano fianco a fianco, il che include alcune delle nostre soluzioni chiave integrate come FlashStack, Intersight e MDS nel corso degli ultimi due anni. Non vediamo l’ora di continuare la partnership con Pure con soluzioni innovative attraverso il loro nuovo programma per i partner”.