Smarter Technology Lenovo: l’innovazione per tutti

Dispositivi consumer e “commercial” per aumentare il potenziale di ogni tipologia d’utente e trasformare il modo di lavorare. Dalla realtà aumentata all’artificial Intelligence, dall’IoT allo svago.

Emanuele Baldi, Amministratore Delegato di Lenovo per l’Italia, spiega che la Smarter Technology rappresenta la nuova vision di Lenovo incentrata sul valore delle persone, che trovano nei nuovi dispositivi il supporto necessario per lavorare meglio, ma non solo:« Lenovo Smarter Technology for All significa dare attraverso i nostri prodotti massimo valore alle persone e aiutarle a migliorare la propria vita, sia privata sia professionale».

Emanuele Baldi, AD di Lenovo Italia

Emanuele Baldi, AD di Lenovo Italia

L’AD Italiano rivela anche che la posizione di Lenovo si è ulteriormente consolidata. Più precisamente, Baldi afferma: «Oggi un pc su quattro venduti è Lenovo; è una grande soddisfazione e al contempo una grande responsabilità, che ci spinge a innovare in tutti i campi della tecnologia, dalla Realtà Virtuale e Aumentata, con significative applicazioni anche in campo scientifico, professionale e industriale, all’Intelligenza Artificiale, con importanti applicazioni nella Smart Home e nello Smart Working, fino all’IoT, con innovative ricadute nella logistica e nell’organizzazione aziendale».

Negli ottimi risultati evidenziati, Baldi specifica che non è conteggiata la fusione di Fujitsu.

Molte le novità, ma ci soffermiamo solo sull’ambito professionale e sulle soluzioni più innovative, senza considerare la divisione Data Center di Lenovo.

Tocca a Federico Carozzi, Head Product Marketing di Lenovo illustrare alcuni dei dispositivi e delle soluzioni più recenti, non prima di aver lanciato un video dedicato al prossimo pc “pieghevole”.

Un ThinkBook ultra sottile e le soluzioni Smarter Technology

In attesa del foldable il nuovo ThinkBook da 13 pollici ultra sottile stupisce per il design in un pc pensato per il mondo professional, che richiede un sistema costantemente connesso, leggero, che possa soddisfare le generazioni Millennial e Gen Z, affinché possano esprimere la loro capacita nell’aumentare la produttività.

Questo in base a ricerche che, spiegano presso Lenovo, evidenziano il nuovo marchio ThinkBook quale dispositivo “specificamente progettato per le piccole e medie imprese che normalmente acquistano laptop consumer in virtù dei vantaggi percepiti di prezzo e di design, ma sono costretti a rinunciare a servizi e garanzie estese di tipo professionale”.

Carozzi, in particolare, mostra lo stile moderno e gli elementi di design tipici dei dispositivi consumer, ad esempio gli chassis in alluminio, abbinati alle funzioni di sicurezza che si trovano nei pc della famiglia Think.

Federico Carozzi e il ThinkBooK ultrasottile

Federico Carozzi e il ThinkBooK ultrasottile

Uno Yoga più intelligente a prova di spioni

Altra novità Smarter Technology riguarda il laptop Yoga S940 ultrasottile con Windows 10 o, che fornisce sicurezza e privacy senza compromettere la produttività e la praticità d’uso, come evidenziano in Lenovo.

Più in precisamente, la nuova gamma si distingue per l’articifial intelligence abbinata a tecnologie audio e video avanzate, grazie a una suite di funzioni Lenovo Smart-Assistant, che, per esempio, consentono di eliminare automaticamente il rumore di fondo e sfocare le immagini in secondo piano nel corso delle videochiamate. Inoltre, se l’utente smette di guardare lo schermo del laptop, i sensori AI dello Yoga S940 se ne accorgono e bloccano il display per proteggere i dati da sguardi indiscreti. Possono pure rilevare e segnalare uno sguardo indiscreto alle spalle dell’utente.

Lenovo Yoga S940 esempio di Smarter Technology

Lenovo Yoga S940 esempio di Smarter Technology

Altra funzione, pensata per una maggiore produttività, permette di spostare contenuto delle finestre aperte ma non in uso su un monitor esterno connesso al computer in automatico.

Carozzi segnala inoltre: « Yoga S940 è il primo laptop al mondo a presentare un vetro curvo Contour Glass che si avvolge attorno alla cornice del display, riducendone ancora di più lo spessore».

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.