I dati e il cloud dei servizi di Intesa Sanpaolo al sicuro con Pure Storage

Le soluzioni Pure Storage scelte per supportare la strategia votata all’innovazione di Intesa Sanpaolo e contribuire alla strategia cloud della primaria banca italiana

 

Pure Storage, società attiva nello sviluppo di soluzioni storage all-flash che ha come mission quella di supportare gli innovatori nella digital transfromation centrata sui dati, è stata scelta da Intesa Sanpaolo, per disporre di maggiore efficienza, resilienza e velocità nel sistema informatico della Banca.

Con una capitalizzazione di mercato di 40,9 miliardi di euro, quasi 12 milioni di clienti in Italia, e con l’obiettivo di diventare la prima digital bank in Europa, Intesa Sanpaolo, ha evidenziato l’azienda, pone l’innovazione quale concetto attorno a cui ruota la strategia di business.

Per raggiungere i suoi obiettivi, la gestione dei dati è stata identificata come un’area chiave di interesse per il Gruppo. Per consentire l’implementazione di nuovi progetti una digital transformation “data driven” richiede in pratica un’evoluzione continua della piattaforma e dell’infrastruttura dei dati,

Per farlo, Intesa Sanpaolo ha adottato le soluzioni di Pure Storage per accelerare il processo di digital transformation.

Un fattore chiave nella decisione di quale soluzione e partner tecnologico adottare era la necessità di avere un time-to-market veloce per portare i nuovi prodotti sul mercato.

Nel corso della realizzazione sono stati migrati sulla piattaforma Pure Storage dati, applicazioni e funzionalità mission-critical, come parte del CRM e dei sistemi che abilitano funzioni di pagamento per i clienti della banca. Un altro  aspetto saliente sono state le funzionalità di Intelligenza Artificiale e analisi predittiva della soluzione adottata.

Il punto chiave, evidenzia Pure Storage, è stata la semplicità della tecnologia  che ha consentito di migliorare l’automazione dei processi di provisioning legati all’infrastruttura storage, con un impatto diretto sul time-to-market infrastrutturale. Il tutto, ha permesso anche di comprimere i tempi di esecuzione delle analisi, abilitando performance superiori a costi minori.

Intesa Sanpaolo persegue un percorso di continua innovazione ed evoluzione tecnologica attraverso l’implementazione di soluzioni innovative, flessibili e scalabili. I tre vantaggi decisivi di Pure Storage sono, per il nostro Gruppo, la resilienza, la velocità e l’efficienza. La soluzione ha un design eccellente, le performance elevatissime e la facilità di utilizzo non facilitano solo le attività del day-by-day, ma anche quelle relative all’analisi preliminare dei requisiti applicativi in quanto l’ambiente è già progettato per rispondere alle richieste di tutte le applicazioni”, ha osservato Nicola Carotti, Responsabile ufficio servizi cloud e collaboration.

Un futuro sempre più Cloud

Nella strada della digital transformation Intesa Sanpaolo vede nel suo futuro anche una forte strategia cloud. La Banca investe nel cloud già dal 2011 e continuerà a farlo nell’ambito della sua filosofia di innovazione. Attualmente, il 65% delle attività di delivery è stato automatizzato grazie a una piattaforma cloud privata e a un’architettura cloud ibrida.

Anche in questa evoluzione strategica  significativo è il supporto di Pure Storage, che contribuisce con soluzioni efficienti e flessibili che funzionano in un ecosistema multi-vendor e progettate per rispondere alle esigenze di business.

Mauro Bonfanti - Regional Director Italy di Pure Storage

Mauro Bonfanti – Regional Director Italy di Pure Storage

È per noi motivo di orgoglio poter supportare la business transformation di un Gruppo bancario leader come Intesa Sanpaolo, che ha da sempre l’innovazione nel proprio DNA e che crede nell’eccellenza per migliorare i servizi offerti ai clienti e alla società nel suo complesso”, ha  commentato Mauro Bonfanti, Regional Director Italy di Pure Storage. “Siamo inoltre entusiasti di poter abilitare la strategia cloud del Gruppo con le nostre soluzioni”.