Zoho incontra i clienti italiani e presenta le nuove soluzioni

Le applicazioni per il martketing e le vendite su canali multipli integrati in CRM Plus. Sempre più ricco il marketplace

Un successo l’incontro organizzato da Zoho nel nostro Paese, che ha registrato il doppio dei partecipanti rispetto lo scorso anno. Non male per un’azienda che, peraltro, non è presente con una filiale in Italia, ma vi conta oltre 2mila clienti. Questi sono principalmente aziende del settore ICT/digitale, ma sta crescendo la penetrazione nel comparto manifatturiero, in cui si registra una spinta alla digitalizzazione.

A livello globale Zoho serve circa 45 milioni di utenti in 180 paesi, in crescita rispetto ai 33 milioni dello scorso anno, ci rivela Suvish Viswanathan, Head of Marketing di Zoho per l’Europa.

La società è indiana, ma ha il quartier generale in Usa, dove realizza la maggior parte del fatturato. L’Europa rappresenta il secondo mercato.

Suvish Viswanathan di Zoho

Suvish Viswanathan di Zoho

Fondata 32 anni fa e cresciuta inizialmente nel comparto delle telecomunicazioni, Zoho si rivolge storicamente alle piccole e medie imprese, le quali «apprezzano la flessibilità delle nostre soluzioni – ci spiega Viswanathan, aggiungendo: «Negl’ultimi anni abbiamo osservato un crescente interesse da parte del mondo enterprise, in particolare relativamente alle soluzioni integrate in CRM Plus sotto forma di applicazioni per il marketing e non solo».

Punti di forza di Zoho sono: il modello as a service, la Zoho University, fucina di talenti, il ricco marketplace di applicazioni (circa 45 attualmente), che consente di personalizzare le soluzioni, aiutati dal supporto di quella che si può considerare una community di sviluppatori.

La personalizzazione consente alle imprese ICT di realizzare servizi e finanche managed service. Non è previsto, invece, il supporto di un distributore che «non ha senso in un modello as a service», sostiene Sridhar Iyengar, vicepresidente a capo dell’Europa per Zoho Corporation.

Iyengar sottolinea che la digitalizzazione ha reso qualsiasi business un “digital business”, ma questo significa rivedere, se non abbandonare, i modelli di business tradizionali e dotarsi degli strumenti adeguati alle nuove esigenze digitali.

Sridhar Iyengar di Zoho

Sridhar Iyengar di Zoho

I requisiti del business digitale e Zoho e MarketingHub

I punti chiave per un nuovo approccio digitale richiedono una maggiore integrazione a scapito dei vecchi silos applicativi.

A livello di front office, spiega il manager indiano, occorre fornire una customer experience olistica, marketing differenziato, decisioni data driven. Lato back-office, invece, bisogna armonizzare gli investimenti, realizzare un workplace collaborativo e coinvolgere e motivare gli impiegati. È il primo passo per ottenere, come ha fatto Zoho, un sistema unico che coordina senza soluzione di continuità marketing, vendite e supporto.

La nuova piattaforma per il marketing multicanale annunciata dalla società indiana è gestita dalla nuova applicazione Zoho MarketingHub, che è integrata con Zoho CRM Plus e con una serie di altre applicazioni di terze parti.

La piattaforma, ci spiegano i manager di Zoho, risponde ai bisogni di coordinamento delle attività di marketing attraverso i vari canali digitali.

MarketingHub esegue campagne di marketing su più canali coordinando al contempo la loro orchestrazione a livello centrale, in base a risultati, piani e budget.

La piattaforma consente agli operatori marketing di creare percorsi personalizzati per i potenziali clienti, considerando le diverse risposte intermedie alle campagne.

In questo modo è più facile progettare percorsi automatizzati e gestire un marketing personalizzato su larga scala e su canali multipli, come Web, social, email, mobile e anche eventi.

Ad aiutare i processi concorrono varie applicazioni di Zoho integrate, come Zoho CRM, Zoho Campaigns, Zoho Sites, Zoho Survey, Zoho Backstage e Zoho Social.

A proposito di social, la piattaforma s’integra con Facebook, Twitter e LinkedIn.

Per ridurre la complessità nell’interazione dei canali marketing, Zoho fornisce applicazioni per gestire ciascun canale e, poiché MarketingHub si basa sullo stesso stack tecnologico di tali applicazioni le “preintegra”, lasciando che il marketing si concentri sulle campagne, invece di rincorrerne gli strumenti.

Commerce Plus per il commercio multicanale

La nuova piattaforma integrata, progettata per rinnovare il commercio omni-channel è basata sul sistema operativo per le aziende Zoho One. Si tratta di una piattaforma end to end, afferma Viswanathan, che permette di gestire i processi del commercio «dalla vendita Commerce Plus fornisce un indice centrale per ogni aspetto del percorso di vendita e utilizza il software di Zoho per la customer experience, la gestione finanziaria, gli analytics e l’intelligence, in modo da mettere a disposizione delle aziende una piattaforma per il commercio unica e interconnessa.

 

 

L’obiettivo, spiegano i manager di Zoho, è aiutare le imprese del commercio a fronteggiare un panorama molto complesso, che Commerce Plus semplifica grazie a Zoho One, che «rende la nuova piattaforma il sistema operativo per il commercio.

Ancora una volta, è la possibilità di personalizzazione che fa la differenza nella ricerca dell’applicazione giusta. «Il panorama del commercio digitale è estremamente competitivo per le organizzazioni che desiderano vendere con successo online», afferma Jordan Jewell, Research Manager, Digital Commerce ed Enterprise Applications di IDC, che precisa: «L’innovazione costante e una customer experience di livello superiore sono prerequisiti indispensabili per il successo. Le aziende oggi sono costrette a navigare nella giungla della tecnologia per trovare le applicazioni giuste necessarie per eseguire le loro attività – e lo stesso succede nel settore del commercio».

Gli esperti di Zoho evidenziano come la nuova piattaforma sia potenziata da integrazioni native con applicazioni sia per il front-office sia di back-office, fornendo ai clienti un migliore accesso omni-channel alle operazioni di acquisto.

Tra gli strumenti messi a disposizione da Zoho Commerce Plus c’è anche una piattaforma di e-commerce completa per chi vuole aprire un negozio online.

Tra le altre applicazioni utili nel commercio, segnaliamo anche Zoho Analytics, che mette a disposizione numerosi dashboard e report predefiniti per Commerce Plus.

Restando in tema di analytics, vanno ricordate le funzionalità di Artificial Intelligence proprie di Zoho One, che sono comprese in Commerce Plus.

Qualsiasi set di dati, anche di teze parti, può essere importato in Zoho Analytics per essere analizzato.

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.