Locker refrigerati Ricoh: l’evoluzione “smart” per la GDO

L’e-commerce nel settore del food & beverage è in forte espansione. Gli smart locker refrigerati di Ricoh e una gestione continua aiutano gli operatori della GDO nei nuovi mercati

 

Dato di fatto, i consumatori scelgono sempre più frequentemente le modalità di acquisto on line con l’obiettivo di risparmiare tempo ed evitare spostamenti.

Ma per essere competitivi, osserva Ricoh, gli attori di questo settore devono proporre una customer experience ottimale dall’inserimento dell’ordine al pagamento, alla consegna.

A tal fine, gli smart locker refrigerati di Ricoh sono stati sviluppati con l’obiettivo di aiutare gli operatori della GDO e del comparto alimentare a gestire in modo efficiente la consegna di alimenti e di piatti pronti, grazie alla possibilità di prevedere scomparti sia refrigerati che congelati.

Possono essere posizionati ovunque e sono ad esempio un’opportunità interessante, spiega la società,  per gli spazi di co-working oppure per le aziende che vogliono prevedere nuovi benefit per i dipendenti nell’ambito dei progetti welfare.

Ma non solo, sono anche un’efficace strumento di advertising e di brand awareness perché possono infatti essere personalizzati tramite un rivestimento in pellicola in vinile con il logo aziendale o con grafiche che attirano l’attenzione del consumatore.

Un click e il pranzo è servito

Tramite la soluzione le aziende possono offrire ai dipendenti la possibilità di ordinare piatti pronti da consumare durante la pausa pranzo oppure da portare a casa.

Il processo è molto semplice, spiega Ricoh: il dipendente effettua la prenotazione del proprio food-box da pc oppure tramite un’app dedicata scaricabile sullo smartphone.

I box vengono caricati negli scomparti del locker e conservati in condizioni igieniche e alla temperatura ottimale fino al momento in cui il consumatore apre lo sportello utilizzando il badge aziendale oppure scansionando sul display del locker il QR code ricevuto al momento dell’acquisto.

I locker sono anche fruibili per la consegna della spesa in ufficio – sia per cibi freschi che surgelati – grazie all’integrazione tra le piattaforme di e-commerce degli operatori della GDO e i software dei locker stessi.

I dispositivi proposti da Ricoh possono anche essere integrati con applicativi aziendali, ad esempio per addebitare gli acquisti del dipendente direttamente in cedolino o per utilizzare badge specifici per il pagamento del servizio.  Non ultimo, sono proposti come adatti anche per spazi di co-working, comunità, aeroporti e luoghi pubblici.

Controllo real time sul funzionamento

In quanto contenitori di alimenti, il funzionamento è molto critico. Per garantirlo Ricoh ha dotato i locker di specifici sensori di controllo che permettono di inviare alert mentre una dashboard di monitoraggio da remoto consente di verificare costantemente parametri fondamentali come la temperatura dei singoli scomparti o la chiusura corretta degli sportelli per poter intervenire velocemente qualora si verifiche un malfunzionamento.

I dati regist€rati dal software possono anche essere analizzati per comprendere le abitudini dei consumatori al fine di ottimizzarei servizi offerti.

Il ruolo di Ricoh

Nell’ambito delle Service Advantage Solution, Ricoh provvede alla fornitura e all’installazione dei locker e della piattaforma software necessaria al loro funzionamento in modo da consentire agli operatori del food & beverage di offrire ai consumatori strumenti che semplificano e migliorano l’esperienza d’acquisto.

Una volta completata l’installazione, Ricoh, ha evidenziato l’azienda, gestisce gli aspetti inerenti la manutenzione dei dispositivi per assicurare che il servizio sia sempre efficiente e disponibile.