Lenovo rinnova il portfolio data center con memoria persistente e più sicurezza

I sistemi possono essere acquistati direttamente o tramite TruScale, offerta as-a-service che consente di utilizzare hardware e servizi data center senza acquistare l’hardware 

 

Lenovo ha annunciato una serie di aggiornamenti nel portfolio delle sue infrastrutture data center ThinkSystem e ThinkAgile, in linea con il lancio dei processori scalabili Intel Intel Xeon di seconda generazione con moduli di memoria persistente. Fra le soluzioni implementate  vi è Lenovo ThinkSystem SR950, server a otto socket disponibile con la tecnologia di memoria persistente Intel Optane DC.

Nel panorama attuale del business, ha osservato Lenovo, i CIO si trovano ad affrontare molteplici sfide: al crescere della spesa IT corrisponde una contrazione del talent pool – cioè delle persone con le competenze richieste per un particolare incarico.

Le imprese devono restare competitive oggi e al contempo innovare per il domani, la sicurezza è sempre più importante e il settore sta passando da un sistema basato sull’acquisto di hardware a un modello basato sul consumo.

Per aiutare i CIO a districarsi fra questi problemi e a gestire la crescente mole di dati che viene prodotta, Lenovo ha in corso un aggiornamento del suo portfolio di 15 server ThinkSystem e cinque appliance ThinkAgile con i recenti processori Intel, che consentono un incremento a due cifre delle prestazioni.

Equipaggiati con  la memoria persistente Intel Optane DC, permettono diripristinare le interruzioni non pianificate o non pianificate in tempi, stima Lenovo, fino a 12,5 volte più rapidi (da 50 a 4 minuti), elaborando una quantità significativamente maggiore di dati nei database in-memory, cosa che, aggiunge il produttore, rende queste soluzioni ideali per ambienti SAP HANA.

I clienti oggi necessitano di soluzioni IT pensate per gestire diverse serie di applicazioni e costruite per velocizzare i carichi di lavoro in modo da migliorare il business. I nuovi server Lenovo ThinkSystem con memoria persistente Intel Optane DC stanno rivoluzionando il modo in cui i clienti pensano ai casi d’uso delle applicazioni e, in particolare, il modo in cui gestiscono la necessità di disporre di grande memoria e una più alta disponibilità delle loro applicazioni”, ha commentato Kamran Amini, Vice President e General Manager, Data Center Infrastructure e Software-Defined Solutions di Lenovo Data Center Group.

In aggiunta alle nuove integrazioni ai sistemi ThinkSystem e ThinkAgile, Lenovo sta anche sviluppando una serie di soluzioni per carichi di lavoro specifici. Tre di queste, SAP HANA, Microsoft SQL Server e Red Hat OpenShift Containers, che saranno testate da Intel come Intel Select Solutions

Nei prossimi mesi, Lenovo prevede poi di introdurre ulteriori soluzioni Intel Select utilizzando il processore Intel Xeon scalabile di seconda generazione, tra cui VMware vSAN, Network Function Virtualization Infrastructure (NFVI), Blockchain Hyperledger Fabric, e Microsoft Azure Stack HCI.

I nuovi server sono disponibili presso tutti i rappresentanti di vendita e presso tutti i partner di canale a livello globale.

Questi sistemi che possono essere acquistati direttamente e sono anche disponibili tramite il servizio Truscale Infrastructure recentemente annunciato; un servizio a consumo in modalità as-a-service, che permette ai clienti di utilizzare e pagare l’hardware dei data center e i servizi a essi associati senza dover acquistare l’attrezzatura.