Webroot, antivirus per i managed security service provider

Soluzioni e best practice pensate per erogare servizi di sicurezza alle PMI, salvaguardando i margini del fornitore. L’acquisizione da parte di Carbonite

Webroot si presenta al mercato italiano poco dopo l’acquisizione da parte di Carbonite. Troppo presto per valutare le potenzialità di questa operazione, ma Andrea Veca CEO di Achab e Charles Tomeo, vicepresidente Worldwide Business Sales di Webroot, concordano nella piena complementarietà del porfolio di prodotti e, soprattutto, servizi.

Charles Tomeo di Webroot

Charles Tomeo di Webroot

Il tema dell’evento dedicato al provider di soluzioni per servizi gestiti era ancora più pragmatico, come sempre quando si tratta di Achab, in quanto l’obiettivo erano sessioni tecniche sulle best practice che, grazie a Webroot, è possibile seguire per proteggere al meglio le infrastrutture informatiche e i dati dei propri clienti. Il tutto salvaguardando i margini per il fornitore.

In particolare, Veca sottolinea: «L’antivirus, ridotto ormai da tempo a una semplice commodity, ha riacquistato valore nel mercato ed è tornato ad essere un mezzo attraverso il quale fare business, grazie a una soluzione che veramente consente al managed service provider di fornire un servizio di alto livello, grazie per proteggere in tempo reale endpoint e dispositivi mobile, contro le minacce malware, garantendo la riservatezza e integrità dei dati aziendali».

La soluzione Webroot SecureAnywhere, spiega più in dettaglio Tomeo, non prevede l’utilizzo di firme o signature, che tipicamente devono essere confrontate con un database, quindi riesce a essere rapida ed efficace. È infatti gestita direttamente in cloud e consente d’identificare anche virus sconosciuti.

A detta del manager, è inoltre facile da configurare (in 2 minuti) e utilizzare anche da parte di tecnici non particolarmente esperti.

La soluzione, infatti, garantisce automatismi che sfruttano il machine learning in cloud e conferiscono grande efficacia nella protezione, mentre, al tempo stesso, evitano di rallentare le infrastrutture dei clienti, consentono di risparmiare tempo, abbattendo i costi d’installazione e gestione, perché non ci sono server da manutenere.

I partecipanti all’evento hanno potuto apprezzare le presentazioni complete di consigli commerciali “da MSP a MSP” per approcciare il mercato e trucchi e consigli per chi si trova a lasciare un altro antivirus in favore di Webroot.

Quest’ultimo, evidenzia Veca è stato “votato” miglior antivirus per i fornitori di servizi gestiti. A utilizzarlo sono oltre 500 MSP In Italia.

Andrea Veca, Ceo di Achab

Andrea Veca, Ceo di Achab

Del resto, Achab si distingue come distributore che seleziona soluzioni pronte per essere utilizzate dagli MSP, quindi dotate delle caratteristiche adatte a questo modello di business.

Il mercato della sicurezza è in crescita, ma non è sempre facile da approcciare, perché tipicamente si tende a trascurarla e si corre ai ripari quando è troppo tardi, ma quando accade che un’azienda come la veneta Gaspardo, ricorda Veca, mette i dipendenti in cassa integrazione per tre giorni, e ferma gli stabilimenti diventa immediato comprendere che la sicurezza informatica è una questione economica.

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.