Gestire gli endpoint e la sicurezza degli accessi da una singola postazione

Come gestire gli endpoint e la sicurezza degli accessi da una singola postazione  per rafforzare la postura della sicurezza  aziendale. I suggerimenti di Praim

 

Uno dei problemi che si devono affrontare quando si riorganizzano le modalità di lavoro, le postazioni e i processi di business è quello della gestione degli endpoint, sia che si tratti di postazioni fisse che mobili.

A renderlo possibile ci ha pensato Praim (www.praim.com), azienda fondata nel 1987 e nata come produttore globale di soluzioni Thin & Zero Client.

L’azienda ha vissuto e sta vivendo ancor oggi da attore protagonista, ha osservato Jacopo Bruni, Marketing Manager di Praim, i processi di trasformazione tecnologica e digitale in corso e l’emergere dei nuovi paradigmi, assistendo alla nascita e al consolidamento di vari trend: da Internet all’avvento del mobile e del cloud computing, fino all’IoT e ai Big Data.

“Praim si è guadagnata la leadership nella fornitura di sistemi completi per la creazione e gestione di postazioni di lavoro software e hardware Thin & Zero Client. Gli investimenti in Ricerca & Sviluppo per creare soluzioni performanti che rispondano sempre meglio alle esigenze delle aziende e del mercato, per tenere il passo con i tempi e supportare al meglio i clienti, sono elementi costanti di Praim”, evidenzia Bruni.

Negli ultimi 10 anni l’azienda ha peraltro registrato un aumento progressivo del numero di clienti attivi e delle attività, riscontri che hanno spinto il management a investire e potenziare ulteriormente il supporto nella fornitura di soluzioni a prova di futuro.

“Il nostro approccio evolve dalla realizzazione di soluzioni endpoint, garantiamo oggi una suite completa che rappresenta per i nostri clienti una risposta semplice per far fronte alla complessità della gestione di postazioni di lavoro nella sua totalità,” sottolinea Bruni. “Infatti, la necessità di aggiornare le infrastrutture IT e di inserire nuove applicazioni in azienda, spesso provenienti da provider differenti, rende difficoltosa la gestione delle postazioni di lavoro. In particolare, nell’utilizzo di infrastrutture ibride, riuscire a mantenere le connessioni aggiornate e poter distribuire le applicazioni velocemente e in maniera differenziata è oggi un requisito fondamentale. Questo cambiamento ci vede di fronte al mercato in una veste rinnovata, pronti ad affrontare con i nostri partner le nuove sfide che l’evoluzione del mondo IT ci pone ogni giorno, e certi di offrire soluzioni che semplificano l’uso della tecnologia”.

Gestione semplificata degli endpoint

Un punto essenziale per affrontare le sfide di business è costituito dall’agilità, dalla scalabilità e dalla facilità di gestione e amministrazione che devono caratterizzare le infrastrutture IT.

Per abilitare entrambe Praim ha sviluppato un ampio portfolio di soluzioni hardware e software Thin & Zero Client con l’obiettivo primario di mettere a disposizione delle aziende un sistema molto ampio e semplice per creare ed amministrare postazioni di lavoro flessibili e intelligenti.

“L’elemento chiave di queste attività è la console ThinMan, che permette di gestire centralmente i dispositivi Thin & Zero Client e PC, e consente alle aziende di realizzare un investimento efficace, contenendo tempo e spese”, evidenzia Bruni.

ThinMan è uno strumento di gestione che sta diventando sempre più importante per l’IT Manager perché è una console che consente di gestire in maniera centralizzata Thin Client e PC, in versione locale, remota e da web.

Nello specifico, le operazioni di gestione e manutenzione sono eseguite in modo programmabile, automatizzando le fasi di installazione e, tramite ad un sistema di profilazione, rendendo le operazioni di amministrazione possibili anche per gruppi eterogenei di dispositivi ed utenti.

Un aspetto saliente della soluzione è che dispone di una interfaccia grafica semplificata con menu contestuali che permettono di effettuare dalla stessa postazione anche operazioni ordinarie quali accensione, spegnimento, aggiornamento, controllo e assistenza remota di tutti gli endpoint aziendali.

Questo sostanziale contributo di semplificazione e gestione fornito dalla console di Praim ha però anche un altro obiettivo, quello di favorire il contenimento dei costi tramite la consistente riduzione dei tempi di intervento sui dispositivi di rete periferici, e per installazioni anche di ampia dimensione.

In particolare, osserva Bruni, la versione Premium della licenza ThinMan può gestire fino a 10.000 endpoint e racchiude al suo interno molteplici funzionalità.

Accesso gratuito alla piattaforma

Un aspetto di sicuro interesse per le aziende in un momento di forte competitività sui mercati e impegnate su più fronti interessanti la trasformazione digitale è che la piattaforma di gestione è fornita gratuitamente a tutti i clienti attraverso la semplice registrazione sul sito web aziendale, ed inoltre include un primo anno gratuito di Software Subscription, che dà accesso al supporto tecnico, all’assistenza da remota e ad altri servizi.

“La licenza ThinMan Premium è la diretta testimonianza del nostro impegno costante a dare sempre più valore ai nostri clienti”, evidenzia Bruni. “Le funzionalità di gestione e controllo remoto dei dispositivi da parte della console Praim, possono essere estese a dispositivi di tipo PC convertiti a Thin Client grazie aThinOX4PC, a PC con sistema operativo Windows con Agile4PC e a dispositivi Raspberry adottando la soluzione Agile4Pi”.

Le caratteristiche della release Agile4PC sono molteplici, tra cui il fatto che sia installabile su dispositivi Windows e disponibile come funzionalità Agile Mode in tutte le soluzioni Thin Client Praim Windows Embedded Standard 7 e Windows 10 IoT, ed installabile anche su PC che utilizzino i sistemi operativi Windows 7 e Windows 10. Un range molto ampio indubbiamente e in grado di soddisfare ampie e molteplici esigenze di gestione dei diversi tipi di endpoint.

Una variante della soluzione, la Agile4Pi entrata recentemente nel portfolio software di Praim, è invece rivolta ad endpoint Raspberry Pi 3 e Pi 3 B+.

In pratica trasforma i dispositivi in Thin Client ottimizzati per l’accesso alle infrastrutture Citrix HDX, abilita una user experience Full HD con video rendering client-side e, mediante l’integrazione di Citrix Receiver, garantisce la assoluta compatibilità con i sistemi Citrix Virtual Apps and Desktop.

Ai fini pratici entrambe le soluzioni software Agile condividono l’obiettivo di semplificare l’accesso e l’esecuzione delle risorse locali ed esterne, e facilitare l’utente attraverso un’interfaccia che garantisca una user-experience simile a quella di uno smartphone, comprensiva di possibilità di personalizzare risoluzione video e configurazioni quali lingua, mouse e tastiera.

 Accesso protetto dei dispositivi

Se la gestibilità è importante non meno lo è garantire ai dispositivi un accesso sicuro. Per assicurarlo, nel corso dell’ultimo anno, Praim ha rilasciato la soluzione ThinMan Smart Identity, un add-on che ha sviluppato per ThinMan Platinum Edition con cui si è posta l’obiettivo di garantire un accesso controllato e ottimizzato degli utenti ai propri dispositivi tramite l’utilizzo di smart card.

ThinMan Smart Identity permette sul piano funzionale e operativo di implementare una soluzione di autenticazione basata su più fattori, gestire gli accessi degli utenti e contribuire a rafforzare la postura di sicurezza complessiva dell’infrastruttura IT a partire dagli endpoint. Sicurezza e controllo dell’accesso rafforzati inoltre anche da parametri di autenticazione che seguono una logica “policy-based” che può essere stabilita unicamente dall’amministratore del sistema.

ThinMan Smart Identity è stato sviluppato in modo da rendere più rapido il processo di autenticazione su diverse postazioni di lavoro e dare   la possibilità all’utente di accedere alle proprie risorse su più dispositivi grazie al “roaming” della sessione, in modo da evitare perdite di dati e tempo con ulteriori log-in.

“La sicurezza, la velocità e semplicità di accesso, così come il controllo degli utenti, sono esigenze sempre più diffuse tra le aziende. E sono solo alcune delle motivazioni che ci spronano nella ricerca costante e che ci hanno permesso di sviluppare questo nuovo add-on”, evidenzia Bruni.

Ampie le casistiche di utilizzo. L’applicazione di identificazione intelligente delle identità funziona con numerose smart card e con i lettori più diffusi sul mercato, sia con lettura fisica della carta tramite inserimento (contact), che con card di prossimità con tecnologia NFC (contactless).

A questo si aggiunge il supporto delle carte più diffuse, come la Carta Nazionale dei Servizi o il badge aziendale. Non ultimo, la soluzione è compatibile con Agile4PC, Agile4Pi e tutti i dispositivi Thin Client Praim (Windows e ThinOX).

“Praim ha in piano un anno ricco di attività per continuare ad ampliare l’ecosistema di clienti e rafforzare le relazioni con i Partner di canale, sia in Italia che all’estero, per continuare a rispondere con puntualità, efficacia ed efficienza alle esigenze di un mercato in continua evoluzione”, ha affermato Bruni.