Endpoint Management, Praim cresce in Italia e all’estero

Fatturato su del 5%. Raggiunta una quota del 40% del settore Thin & Zero Client nel nostro Paese, 30% in più del parco clienti. Semplificazione con MyPraim

Praim, azienda internazionale d’origine trentina, annuncia i risultati positivi del 2018 e presenta le ultime novità di prodotto e l’area riservata “MyPraim” del sito. L’evoluzione del workspace sta cambiando il modo di lavorare e la user experience. Praim si è focalizzata in questo ambito, distinguendosi in particolare per le capacità di endpoint management, che per le imprese rappresenta un servizio fondamentale.

Le capacità della società sono testimoniate dai risultati ottenuti nell’anno fiscale appena chiuso.

Franco Broccardo, Executive Chairman di Praim

Franco Broccardo, Executive Chairman di Praim

Più precisamente, il vendor, che sviluppa soluzioni per un accesso facile e sicuro alla tecnologia, ha «incrementato il fatturato globale del 5% e il parco clienti del 30%, rispetto al 2017»,afferma Franco Boccardo, presidente dello specialista in moderne postazioni di lavoro Thin & Zero Client, specificando, che sono circa 800 le imprese di ogni dimensione e nazionalità, che, solo nell’ultimo anno, hanno acquistato o aggiornato una soluzione Praim.

Tra queste, evidenzia Stefano Bonmassar, Chief Sales Officer di Praim, ci sono realtà nuove, quali OVS, SEA, Società Metropolitana Acque Torino, e clienti che hanno sviluppato nuovi progetti, come Mediamarket, Calzedonia e Yoox.

«A questi – prosegue ancora il manager, si sono aggiunti contratti siglati con importanti realtà dalle sedi di Spagna e Regno Unito, con clienti come Balearia Eurolineas e Governo della Guinea Equatoriale».

Stefano Bonnmassar, Chief Sales & Marketing Officer diPraim

Stefano Bonnmassar, Chief Sales & Marketing Officer diPraim

Aumentano del 10%, anche i dipendenti e, più in generale le risorse, scelte ricercando professionalità di taglio tecnico ed expertise dedicate alla qualificazione di partner certificati.

Per quanto riguarda le novità presentate nel corso del 2018, va innanzitutto segnalata l’attività di Praim per l’integrazione dei propri sistemi con le piattaforme esistenti. In particolare è stato accelerato e semplificato l’accesso agli ambienti Citrix. Oltre che di quest’ultima, Praim è, per l’endpoint management partner certificato di VMware e Microsoft e ha siglato oltre 20 “Tech Alliance”.

Come prodotti sono stati presentati, Praim Berry, il primo Thin Client basato su Raspberry Pi 3 B+ e Agile4Pi, il software che trasforma gli endpoint Raspeberry Pi in Thin Client ottimizzati per l’accesso al Citrix HDX. Si tratta di due soluzioni che hanno ottenuto un successo superiori alle aspettative della società, sottolinea con soddisfazione il sales officer.

Gli obiettivi per l’endpoint amangement 2019 e “MyPraim”

Lo sviluppo delle soluzioni proseguirà con un focus particolare sulla Customer Experience soprattutto dal punto di vista di chi si occupa dell’endpoint  management, ma anche, di riflesso, sul lato di chi utilizza le soluzioni workspace, che necessita di un accesso rapido e sicuro, ci spiega Nicola Manica, R&D Manager di Praim. In particolare, la multinazionale trentina espande la propria gamma verso soluzioni software che consentano di trasferire tutta la gestione e le funzionalità di sicurezza e flessibilità delle postazioni Thin Client anche sulle postazioni di tipo pc.

Il primo passo è rappresentato dal rinnovamento del sito, completato di recente, che presenta l’area riservata “MyPraim”.

Nicola Manica, R&D Manager_Praim

Nicola Manica, R&D Manager_Praim

Quest’ultima è il frutto di analisi continue durate un anno e mezzo, per ottenere una semplificazione di tutti i processi aziendali, per clienti e partner «fornendo una comunicazione precisa e diretta, migliorando l’apertura dei ticket di supporto e per i contratti di manutenzione in scadenza, le richieste di licensing, le campagne di marketing gestite direttamente dai distributori e molto altro ancora», afferma Bonmassar.

A proposito di campagne per il canale, a breve dovrebbe arrivare il nuovo programma.

Tornando ai prodotti, sono previste: una nuova versione di ThinOX4PC 64biti Agile4Pi e del Thin Client.

Conclude Boccardo: «Nonostante il quadro economico sia ancora altalenante, continuiamo a registrare un andamento positivo del business Il giro d’affari e il numero dei clienti globali sono cresciuti in modo importante, grazie anche ai risultati ottenuti sul mercato spagnolo. Proseguiremo, come leader da 30 anni nel comparto delle soluzioni Thin & Zero Client e dell’endpoint management, ad aumentare la nostra competitività, realizzando soluzioni a prova di futuro».

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.