Nordest Servizi lancia un nuovo modello di sviluppo per l’IT basato sulla persona

Con gli spazi rinnovati in ottica di relazione e un approccio globale alla formazione, la società udinese di Information Technology punta tutto sulle persone e sul mobile e smart working

 

Anche se la digitalizzazione sembra relegare sempre più in secondo piano altri aspetti aziendali, è pur sempre la persona il cuore della rivoluzione 4.0.

Per enfatizzare questa sua condividibilissima vision, con un ambiente di lavoro rinnovato, investimenti in formazione costante e un metodo di lavoro certificato sulla qualità, Nordest Servizi ha dato il via ad un nuovo modello di sviluppo dove l’aspetto umano è sempre al centro.

«Siamo partiti dal restyling della nostra sede in ottica 4.0. È stato un lavoro impegnativo, che è ancora in divenire, e che ci ha portato ad avere un quartier generale moderno ed efficiente per poter crescere ancora», premette Massimo Bosello, amministratore insieme al fratello Nicola dell’azienda di Udine, attiva nei servizi IT e nello sviluppo di soluzioni informatiche problem solving per migliorare l’efficienza e garantire la protezione di dati e sistemi.

«L’obiettivo è stato quello di fornire spazi di lavoro confortevoli ai nostri 30 collaboratori perché nell’IT la persona è al centro del servizio e deve essere messa nelle migliori condizioni per lavorare e crescere continuamente».

Smart e mobile working

Con un investimento di 100 mila euro, i 400 metri quadrati su cui si estende la sede sono stati ripensati non solamente in termini di qualità dell’ambiente di lavoro ma anche di modulabilità.

«I concetti di smart working e di mobile working hanno imposto un nuovo approccio basato sulla condivisione di informazioni, obiettivi e strategie: la tecnologia è stata messa al servizio delle relazioni. E l’ufficio è diventato uno spazio aperto verso l’esterno, non solamente sotto il profilo di vicinanza al cliente, ma anche strutturale», ha osservato Bosello.

«Tre gli aspetti su cui siamo intervenuti: innanzitutto la luce, perché la luminosità degli spazi è un elemento fondamentale per lavorare bene; l’acustica, con soluzioni fonoassorbenti che hanno ridotto al minimo ogni presenza di riverbero; non certo ultimo, l’ammodernamento delle postazioni di lavoro. I tradizionali personal computer sono spariti da anni in sede e sostituiti con device Raspberry Praim a consumo energetico quasi nullo, completamente silenziosi e molto più sicuri, grazie alla totale virtualizzazione del desktop».

Formazione e certificazioni al top

L’ambiente quando si parla di IT di nuova generazione non è però tutto. Per questo, Nordest Servizi, attraverso la propria divisione AcademIT, promuove corsi di natura tecnica su tematiche specifiche, quali ad esempio IT governance e security.

«Il fatto di appartenere ad un grande gruppo quale è Eurosystem ci permette, grazie allo scambio di competenze presenti nel gruppo, di fare formazione trasversale e specializzata allo stesso tempo», ha evidenziato il suo responsabile.

Non ultimo c’è l’aspetto delle certificazioni, che si riflette sia sul singolo dipendente, sia sull’intera azienda. «Per ogni nuovo assunto esiste un piano formativo, pensato a livello personale e di gruppo. Anche la “persona” azienda non è da meno, partendo dalla certificazione 9001, Nordest Servizi punta ad estendere il quadro all’interno dello standard ISO. Una scelta che ci permette il miglioramento dei processi interni nell’ottica di mantenere elevato il valore aggiunto sui servizi erogati», ha evidenziato Bosello.