PMI a prova di futuro con l’hybrid cloud di HPE

HPE trasforma il futuro delle PMI con soluzioni Hybrid Cloud innovative, su misura e semplici da adottare. I nuovi server e software sono studiati per sostenere i workload critici delle PMI

Tim Peters

Tim Peters

Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha annunciato nuove soluzioni semplificate rivolte alle PMI che intendono adottare un IT moderno. Comprendono una nuova serie di server, software e strumenti di deployment studiati su misura per i diversi workload.

Le nuove proposte si avvalgono di tecnologie messe a punto da Microsoft e Aruba, una società Hewlett Packard Enterprise.

Combinano soluzioni on-premises e off-premises progettate per essere facili da installare e utilizzare, in modo da eliminare le criticità costituita dal dover disporre di competenze tecnologiche specifiche interne all’azienda.

L’esigenza di una espansione della sua pur ampia offerta deriva dal fatto che la trasformazione digitale ha dato vita a rapidi progressi nel cloud computing, nei dispositivi interconnessi, nei social media, nei data analytics e in altri settori, dando opportunità senza precedenti per le aziende di ogni dimensione.

Tuttavia, le applicazioni di nuova generazione che rendono possibili queste esperienze richiedono un’infrastruttura IT moderna, che può essere complessa e costosa da implementare, specialmente nelle realtà più piccole.

HPE ha affrontato questa sfida per le PMI attraverso strumenti di deployment automatizzati e flessibili, cinque diverse soluzioni per l’Hybrid Cloud basate su Microsoft Azure, e la vasta gamma di server ProLiant Gen10, adatti ai vari carichi di lavoro, dotati in quanto a sicurezza della funzionalità HPE Silicon Root of Trust.

Soluzioni chiave in mano

In pratica, ha evidenziato la società, HPE fornisce un ambiente “Office in a Box” specifica per piccoli uffici da utilizzare on-premises. Con la soluzione, progettata per sedi remote o di dimensioni ridotte, le PMI ricevono ciò che serve per implementare un’infrastruttura IT flessibile e affidabile.

La nuova soluzione automatizza e velocizza il setup e la connessione dei server HPE ProLiant Gen10, degli switch di rete e degli access point wireless Aruba per mezzo di strumenti software semplificati e dall’interfaccia intuitiva ideati per le PMI.

A questo si affiancano servizi business essenziali per Hybrid Cloud pacchettizzati da HPE e Microsoft che sono volti ad aiutare le PMI nel semplificare l’IT e nel migliorare i processi.

Cinque le nuove soluzioni per l’Hybrid Cloud, tutte che fanno leva sulle funzionalità dei nuovi server HPE ProLiant DL20 e ML30 Gen10 con Microsoft Azure.

Le soluzioni, ha osservato l’azienda, permettono di avviare un processo di aumento della produttività, di migliorare i servizi IT e incrementare la redditività.

In particolare, le nuove soluzioni comprendono: Hybrid File and Backup; Hybrid Web Hosting; Hybrid Virtualization; Hybrid Development and Test; Hybrid Database.

“Abbiamo reso più semplice che mai per le piccole aziende adottare un IT all’avanguardia, allo scopo di supportare varie necessità e migliorare servizi e redditività”, ha commentato Tim Peters, vice president e general manager SMB Segment and ProLiant Tower Servers di HPE. “Offrendo alle PMI soluzioni per Hybrid Cloud progettate appositamente per i loro workload, ne acceleriamo i risultati di business garantendo la fiducia nei nostri prodotti flessibili e affidabili”.