Cloud e performance: l’Operational Outsourcing cambia le regole del gioco

I Cloud Managed Service di Hitachi Systems supportano nello sviluppo di servizi per i clienti,  la migrazione nel cloud e la gestione sicura h24  su cloud pubblici, ibridi e privati

 

Le aziende sono quotidianamente alle prese con il problema di come ottimizzare Capex e Opex e contemporaneamente incrementare clienti e business, e in questo il cloud  è di certo di aiuto. Per farlo devono sviluppare, migrare ed integrare applicazioni specifiche al fine di potersi dedicare al proprio core business ed espanderlo attraverso soluzioni innovative.

E’ un’esigenza che si scontra sovente con proposte da parte di service provider rigide o confinate all’infrastruttura, quando invece quello che serve è un attore del settore che, operando come partner, coniughi una consolidata capacità progettuale e di sviluppo applicativo con la comprensione delle esigenze aziendali e la disponibilità di infrastrutture che abilitino una efficace e produttiva migrazione verso il cloud.

E’ questa la strada intrapresa da diversi anni da Hitachi Systems CBT, System Integrator europeo del gruppo giapponese Hitachi Ltd., che ha definito un approccio al cloud pragmatico e adattabile alle esigenze aziendali, ai processi e agli obiettivi di business.

«La necessità da parte dei clienti di implementare con il nostro supporto servizi cloud trae origine da diverse esigenze e in primis da quella di potersi concentrare sul core business e trasformarlo. Aiutiamo i nostri clienti ad ottenere il massimo valore dal cloud, configurando le soluzioni coerentemente alle loro necessità di business e partecipando attivamente alla loro trasformazione digitale. Questo risultato viene raggiunto attraverso il nostro modello di Operational Outsourcing, che prevede, una volta definite le reali necessità del cliente, la presa in carico dello sviluppo e della migrazione in cloud. Da quel momento in poi gestiamo l’infrastruttura e le applicazioni mettendo a disposizione le nostre competenze per garantire il servizio in termini di qualità e continuità, mentre il cliente può dedicarsi al proprio core business», ha spiegato Matteo Masera, Sales Director North Italy di Hitachi Systems CBT.

Matteo Masera, Sales Director North Italy di Hitachi Systems

Matteo Masera, Sales Director North Italy di Hitachi Systems

Operational Outsourcing al servizio del business

L’approccio descritto da Masera si declina prevalentemente in molteplici scenari di supporto in cui il modello di Operational Outsourcing di Hitachi Systems risponde alle necessità di diverse tipologie di clienti.

Uno scenario è quello delle software house, a cui le aziende si rivolgono per fruire di servizi IT. Per queste Hitachi Systems sviluppa servizi di “Software as a Service” su misura che ne abilitano la trasformazione digitale e l’evoluzione da classica azienda che propone licenze software a fornitore di soluzione SaaS erogate tramite il cloud di Hitachi.

Un esempio è la collaborazione tra Hitachi Systems e OMOOVE, società di Octo Telematics, specializzata nella fornitura di piattaforme SaaS per la gestione del Vehicle Sharing e delle flotte aziendali.

Grazie ad un approccio consulenziale evoluto, Hitachi ha effettuato un assessment puntuale delle necessità di business e tecnologiche e ha poi provveduto a migrare i sistemi aziendali sulla propria piattaforma EasyCloud. L’approccio adottato ha portato ad un efficace connubio tra cloud privato e pubblico che, unito alle alte performance della piattaforma OMOOVE, permetterà di offrire un servizio ancor più reattivo e scalabile.

Una ulteriore tipologia di offerta differenziante di Hitachi Systems copre l’esigenza, tutt’ora molto sentita, degli utilizzatori di applicazioni in ambienti IBM AS400/Power, che devono fronteggiare costi di gestione elevati.

Per abilitare un processo di riduzione dell’Opex  ha ideato ed eroga un servizio chiavi in mano che permette ai clienti di usufruire di un consolidato, pluriennale e continuamente aggiornato know-how in ambito IBM.

«Il nostro valore è la capacità di porci al fianco dei clienti e di costruire assieme i servizi di cui necessitano. Nel farlo non operiamo come il classico venditore di “spazio disco”, ma disegnando congiuntamente la soluzione per loro migliore. Che si tratti di soluzioni private, ibride, cloud o multicloud, quello che forniamo è un “Cloud Managed Service”, definito anche Outsourcing Operativo , che si compone di diverse fasi: dallo sviluppo del servizio alla sua erogazione ed alla sua gestione a tutto tondo, grazie ai nostri data center di Roma e Milano e al nostro Service Operation Center che opera h24 e gestisce Cloud e On Premise. Attraverso l’Operational Outsourcing siamo in grado di orchestrare le applicazioni migrate sui nostri data center con quelle on-premise presso l’azienda o in altri ambienti cloud, e di accompagnare i clienti nel loro percorso di digital transformation», ha evidenziato Masera.

Sicurezza e supporto costante per dormire tranquilli

Attenzione particolare nell’erogazione dei servizi è posta da Hitachi Systems alla sicurezza e alla disponibilità di dati e applicazioni.

«Il tema della sicurezza è nel DNA del gruppo Hitachi. In Hitachi Systems abbiamo una Business Unit verticale dedicata alla cyber security e investiamo continuamente nella sicurezza dei nostri Data Center. Prova di questa continua attenzione è il conseguimento di un lungo elenco di certificazioni, come la ISO 27001, e l’essere assolutamente compliant con il GDPR. Inoltre, offriamo un’ampia gamma di servizi di back-up e di Disaster Recovery. Anche in questo caso il ruolo del cliente è centrale, in quanto la soluzione ottimale viene identificata decidendo in un’ottica di co-creation come proteggere i dati, salvarli e garantirne la disponibilità», ha spiegato Masera.

La sicurezza nell’erogazione dei servizi è supportata da una capillare presenza territoriale. L’azienda è presente con quattro sedi situate a Roma, Milano, Venezia e Bologna. Al supporto fornito tramite questi centri si aggiunge quello di primo livello erogato da terze parti distribuite su tutto il territorio nazionale e coordinato con SLA puntuali che garantiscono un’assistenza di alto livello.