La crescita dei servizi  non inibirà l’interesse del mercato per  l’hardware, che  continua ad essere essenziale per la business transformation

 

Cosa riserverà l’anno appena iniziato in termini di business transformation e, come corollario, quali saranno le tendenze e le tecnologie che verranno richieste  prevedibilmente dalle aziende finali?

La domanda è di interesse soprattutto per le aziende produttrici e gli operatori di canale, impegnati nel riorganizzare la propria strategia di offerta,  in cui molti si domandano quanto puntare sui servizi e quanto continuare ad investire in tecnologia, e cioè in hardware.

Pur  in un quadro in cui di certo i servizi daranno  buone soddisfazioni, osserva Epson in una sua ricerca, potrebbe essere prematuro abbandonare , o perlomeno farlo in  modo pesante, quanto concerne l’hardware, che continuerà con nuove soluzioni ad avere un ruolo importante nella gestione di processi documentali e nella collaborazione.

Quattro sono secondo la società, le tendenze che caratterizzeranno l’anno iniziato ,tendenze delineate nei paragrafi seguenti.

Più eco-armonizzazione e collaborazione

Le soluzioni IT, ritiene Epson, e non è difficile essere d’accordo con i suoi manager,  terranno sempre più conto dei criteri CSR, come gli aspetti sociali e ambientali, rendendo il processo di acquisto molto più aperto, collaborativo e teso a supportare il raggiungimento degli obiettivi posti a livello mondiale.

Poiché i nuovi report di CSR (Corporate Social Responsibility) promuovono l’attenzione alle conseguenze delle scelte tecnologiche sull’ambiente, le tecnologie che danno concreti benefici ecologici senza compromettere la produttività, escluderanno altre opzioni più dannose per l’ambiente.

«In occasione di eventi di rilevanza mondiale come COP 23, le aziende, la società e i governi stanno diventando più collaborativi e allineati alle priorità ecologiche. Mentre il 2017 è stato un anno di situazioni alterne, il 2018 sarà importante per portare le discussioni al livello successivo e procedere per ottenere risultati. In occasione di gare, il design ecologico e le prestazioni ambientali diventeranno fattori sempre più determinanti nelle decisioni delle imprese e del settore pubblico. I prossimi 18 mesi vedranno un maggior numero di PMI prendere decisioni di acquisto in ambito IT sulla base di criteri CSR.”, osserva ad esempio Henning Ohlsson, CSR Director di Epson Europe.

Henning Ohlsson, CSR Director di Epson

Più  robotica uguale più efficienza e produttività

Nel 2018 sia le grandi che le PMI trarranno vantaggio dall’automazione e dalla robotica, grazie questo a una crescente accessibilità: In proposito IDC prevede che la spesa globale per la robotica e i servizi correlati raddoppierà fino a 188 miliardi di dollari entro il 2020.

I robot continueranno a guidare l’accesso alla robotica per tutti i livelli di produzione. L’aumento della spesa per la robotica e l’automazione porterà a un impiego più efficiente in settori come logistica, assistenza sanitaria, utility e risorse – dove si prevede che il 35% delle grandi aziende automatizzerà le attività entro il 2019.

Nel 2018, l’aumento dell’automazione non avrà però un impatto solo sul mercato della robotica: Ad esempio, Darren Phelps, Business Imaging Director di Epson Europe ha affermato: “In azienda prevediamo che la tecnologia di stampa inkjet WorkForce Enterprise guadagnerà uno spazio sempre maggiore man mano che le aziende integreranno in ufficio le strategie di automazione delle attività.

Tecnologie di realtà aumentata miglioreranno la collaborazione

Tra il 2016 e il 2020, il mercato mondiale dei videoproiettori interattivi dovrebbe aumentare a un tasso di crescita annuale composto di poco meno del 30%. La crescita di questo settore sarà in parte dovuta alla riduzione dell’impronta ambientale consentita dall’uso dei videoproiettori poiché, grazie alle riunioni da remoto, permette alle aziende di eliminare la necessità (nonché i costi) di lunghi viaggi.

Stanno in proposito crescendo le opportunità per la realtà aumentata di supportare ulteriormente la riduzione dell’impronta ambientale e il mercato di conseguenza si espande.

I casi d’uso reali continuano a crescere in una vasta gamma di settori commerciali, tra cui vendita al dettaglio, assistenza sanitaria, odontoiatria, istruzione, intrattenimento, riparazione e manutenzione, musei e attrazioni per i visitatori.

In pratica, sia la videoproiezione sia la realtà aumentata supporteranno sempre di più anche l’istruzione: la realtà aumentata sta iniziando a essere implementata nei musei, nelle strutture didattiche e nelle università.

 Le tecnologie digitali cambieranno la gestione dei documenti

E’ un dato di fatto che il mondo del lavoro è soggetto ad  una forte e costante digitalizzazione e gli uffici richiedono nuove soluzioni per la gestione e il trattamento dei documenti. Ciononostante, osserva Epson, la carta resterà uno strumento fondamentale in ufficio.

“In seguito alle recenti discussioni politiche in Europa, la CSR e le pressioni legate all’ambiente sono più forti che mai, soprattutto nell’agenda di chi si occupa di soluzioni di stampa.”, ha osservato Duncan Ferguson, Executive Director Professional Printing & Robotics di Epson Europe, sottolineando che è il motivo per il quale la tecnologia inkjet continuerà a dimostrare di essere una scelta adatta per le realtà attente all’ambiente perché rispetto a quella laser riduce consistentemente i rifiuti e le emissioni di ozono, la produzione di CO2 e il consumo di energia.