HPE Partner Ready: pronti a crescere con soluzioni e servizi

Nuovi prodotti, tool digitali e incentivi per sviluppare i mercati a valore dell’hybrid IT, della data analytics e dell’edge computing. I servizi Pointnext

I partner di HPE si sono ritrovati a Bologna per fare il punto sul programma di canale presentato a Las Vegas e per osservare da vicino le tecnologie innovative, sviluppate o acquisite. Ospite d’eccezione il Ceo Meg Whitman, che ha ribadito la strategia di crescita basata sulle tecnologie di computing e storage all’avanguardia, progettate per sfruttare i trend relativi all’hybrid IT, l’edge computing (cioè l’intelligence nella periferia dell’IoT), gli analytics, l’high performance computing, la mobility.

Tecnologie che “alimentano” l’iperconvergenza” e  che fanno leva, oltre che su Synergy, su tecnologie quali Simplivity, Nimble Storage, Aruba Networks e altre ancora.

L’amministratore delegato di Hewlett Packard Enterprise in Italia, Stefano Venturi, ha ribadito questi messaggi, sottolineando che la tecnologia, pur nell’era del cloud, non è necessariamente una commodity.

I partner possono sfruttare questi sistemi per fare crescere la propria offerta di servizi e soluzioni e, per questo, HPE ha aggiornato il programma di canale, garantendo che il vendor non andrà direttamente sul cliente finale, ma affiancherà i partner che avranno bisogno di supporto.

Nascono quindi i servizi HPE Pointnext, che sono rivolti ai partner e non ai clienti, comprendendo anche un insieme di risorse e incentivi, promosso attraverso i distributori, e risorse per il digital marketing con cui i partner possono alimentare la domanda.

Nel breve video Claudio Soffientini, channel marketing manager di HPE Italia, spiega come il canale possa sfruttare e arricchire le proprie competenze per sviluppare il mercato e imparare a crescere.

Tra le novità del programma Partner Ready si trova un ampliamento delle Partner Ready Competencies comprendente un insieme più vasto di soluzioni pacchettizzate , basate su metodologie collaudate per l’hybrid IT, la data analytics e l’Intelligent Edge basate su infrastruttura HPE.

HPE Partner Ready Competencies

Le Partner Ready Competencies sono un framework di competenze imperniate su cluster di specifiche soluzioni Hewlett Packard Enterprise, cui sono state aggiunte Rapid Provisioning, Enterprise Private e Hybrid Cloud e Private Cloud Express; Data Management e Analytics con SAP HANA; Mobile First Campus e altre soluzioni.

Per abilitare meglio i partner a commercializzare e supportare queste competenze, HPE propone risorse quali architetture di riferimento, guide alle soluzioni, presentazioni per i clienti e le quick reference cards.

HPE Paolo Delgrosso, a sinistra, e Carlo Giorgi

HPE Paolo Delgrosso, a sinistra, e Carlo Giorgi

Queste attività di supporto nascono dal confronto continuo con i partner, affermano Paolo Delgrosso e Carlo Giorgi, rispettivamente Channel, Service Provider and SMB Sales Director Enterprise Group di HPE in Italia e vice President EG EMEA Channel, Service Providers e SMB Sales.

Hewlett Packard Enterprise ha annunciato anche Capacity Care from HPE Pointnext, una soluzione destianata al canale specializzato nel midmarket e che abilita il supporto del procurement e del monitoraggio della capacità per i sistemi HPE ProLiant Gen10. Il servizio, secondo quanto comunicato da HPE combina tracking dell’utilizzo, monitoraggio della capacità e interventi trimestrali per eliminare ogni incertezza dalla gestione della capacità e portare i clienti più vicini a livelli di utilizzo simili al cloud

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.