Mysnowmaps prevede la disponibilità di risorse idriche

Partendo dalla neve e grazie a uno strumento d’analisi basato su algoritmi proprietari e su big data e open data, la startup fornisce una mappatura accurata

Fondata a Trento da un un gruppo di ingegneri ambientali sensibili alle tematiche del risparmio energetico, Mysnowmaps affronta un problema particolarmente sentito nel territorio italiano: le risorse idriche.

Matteo Dell’Amico, co fondatore e Ceo della startup trentina, accelerata da TILT (Teorema Innovation Lab Trieste) spiega: «Abbiamo sviluppato una serie di soluzioni  matematiche basate su modelli algoritmi sofisticati, big data e open data che permettono di quantificare le risorse idriche nello spazio e nel tempo».

I dati possono essere raccolti e comunicati anche dagli escursionisti o da chi gestisce i rifugi, per ottenere il maggior numero di informazioni. In modo da creare una community.

Grazie al sistema ideato dagli ingegneri di Mysnowmaps, è così possibile ottenere una mappatura accurata per rispondere a domande come: «dove c’è disponibilità d’acqua?, quanta ce n’è? Quando sarà rilasciata?», spiega Dell’Amico, sottolineando: Sono domande fondamentali per il settore idroeletrico, l’agricoltura, la protezione civile o il turismo.

Il team di MysnowMaps

Il team di MysnowMaps

Di fatto il sistema, facilmente adattabile ai diversi ambienti e territori, tanto da portersi utilizzare in tutto il mondo , misura la quantità di risorse idriche effettivamente presenti sul territorio e ne prevede l’evoluzione grazie all’interpolazione di molteplici fonti di dati, non limitandosi, evidentemente alle le previsioni meteo.

Sono informazioni rivendibili sia sul fronte consumer e anche o, forse, soprattutto su quello business, permettendo la condivisione fra utenti e la pianificazione di escursioni e viaggi, stimola azioni orientate alla sicurezza, contribuisce al monitoraggio del territorio a beneficio delle comunità scientifica e sportiva.

Mysnowmaps è stata “adottata” da Geoclima, nell’ambito del progetto Tilt, spiega Paolo Ferraris, Amministratore Delegato di Geoclima Srl, «in quanto siamo sempre alla ricerca di soluzioni innovative per i nostri sistemi di climatizzazione, destinati in particolare ad applicazioni energivore e “mission critical».

Tilt è un digital innovation hub ideato da Michele Balbi, fondatore di Teorema Engineering, basato sull’idea che le startup abbiano bisogno di trovare “supporter”, sotto forma di clienti e prime referenze, per cominciare a fatturare e crescere rapidamente, invece di rimanere una “promess” per anni.

Oltre a MysnowMaps sono recentemente “uscite” da Tilt altre due startup: Emoj e Foodchain.

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.