Emoj cattura le emozioni e accentua la customer experience

Una startup di Ancona, “accelerata” dal progetto TILT propone un sistema di analisi avanzata che reagisce al comportamento delle persone nel punto vendita

L’acceleratore d’impresa TILT (Teorema Innovation Lab Trieste) ha presentato una nuova startup che propone una vera e propria digital transformation del punto vendita. Si tratta di Emoj, fondata ad Ancona da un gruppo di ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche.

Luca Giraldi direttore commerciale e marketing di Emoj

Luca Giraldi direttore commerciale e marketing di Emoj

Grazie a un sofisticato sistema di analisi comportamentale, che, come ci spiega Luca Giraldi, responsabile commerciale e marketing di Emoj, permette di misurare le emozioni delle persone nel punto vendita. «Partiamo con un servizio di consulenza. Per ogni struttura è necessario effettuare un sopralluogo e progettare il posizionamento dei dispositivi (telecamere e altri accessori che servono per “reagire” al comportamento – ndr). Il nostro sistema raccoglie dati e valuta la reazione del cliente a un prodotto in tempo reale. Per esempio, come lo osserva. Se distoglie lo sguardo, il sistema può accendere uno spot che illumina il prodotto, catturando nuovamente l’attenzione del cliente. Si può’ anche proporre un suono o un profumo».

Emoj esamina le emozioni nel punto vendita

In realtà le possibilità di azione e reazione sono molteplici e l’analisi può essere anche molto profonda, ovviamente nel rispetto della privacy. Peraltro, ci confida Giraldi, potenzialmente si può arrivare ad azioni e reazioni molto personalizzate, perché, di fatto, il sistema è in grado di “riconoscere” le persone. Il massimo livello d’interazione è quello con i clienti che hanno sottoscritto un programma di fidelity. «Ci sono aziende che stanno per lanciare carte fedeltà dotate di chip, permettendo di tracciare tutta la storia del cliente per massimizzare la sua customer experience.

Emoj propone dei toolbox completi, rivolgendosi al monto del retail e in particolare alle catene che, tipicamente, hanno allestimenti stardard per più punti vendita. La scalabilità è, infatti fondamentale. Gli strumenti hardware e software possono così essere posizionati nel negozio in maniera ottimale.

Emoj fornisce anche un servizio “smart” i consulenza grazie al quale «le aziende possono interpretare i risultati ottenuti e avviare strategie di marketing vincenti», conclude Giraldi.

Gaetano Di Blasio ha lavorato presso alcune delle principali riviste specializzate nell’ICT. Giornalista professionista, è iscritto all’ordine dei giornalisti della Lombardia ed è coautore di rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT. Laureato in Ingegneria.