Retelit: più servizi per la Digital Transformation

Con risultati nel 2016 oltre le aspettative e in utile, l’azienda si espande nella connettività, nei servizi enterprise e nell’internazionalizzazione

Retelit, uno dei principali operatori italiani di servizi dati e infrastrutture operante su scala internazionale nel mercato delle TLC, ha ottenuto nel suo ultimo anno fiscale ricavi pari a 49,6 milioni di euro, con un miglioramento del 17,8% rispetto all’anno precedente, EBITDA attestato ai 14,6 milioni di euro e un utile netto che è risultato pari a 2,9 milioni di euro rispetto ai 0,2 milioni di euro del 2015, calcolato si base omogenea, oltre al forte miglioramento del risultato operativo.

In parallelo a questi risultati la società ha investito quasi 35 milioni di euro per il potenziamento della propria infrastruttura.

I numeri parlano da soli, ma il grande valore a cui si accompagnano è stato quello di riuscire a sostenere un risultato operativo positivo per ben cinque trimestri consecutivi, per la prima volta nella storia del Gruppo. Il conseguente rafforzamento della nostra market share ci fa guardare con ancora più ottimismo al futuro, sia in termini di revenues che di profittabilità”, ha commentato i più che positivi risultati raggiunti il suo presidente Dario Pardi.

Per il 2017 gli obiettivi della società sono ancora più in crescita, con un aumento stimato tra il 20% e il 26% del fatturato e, soprattutto, una crescita superiore al 45% in termini di profittabilità operativa (EBITDA).

Retelit prevede anche quasi 90 milioni di euro di investimenti cumulati nel quinquennio a venire sino al 2021. Particolarmente attiva e in crescita è poi in settori diversi dalla pura vendita di capacità di banda.

Nel nuovo anno la società si sta concentrando non solo nel soddisfare la richiesta di banda ultra larga da parte dei produttori e soprattutto dei distributori di contenuti audio e video ad alta definizione, ma anche quelle a maggior margine di esigenze di cloud e connettività delle aziende.

 

CONTINUA