Il nuovo Access Point Zyxel fornisce connettività Gigabit wired e wireless

Ideato per le strutture ricettive ed uffici, l’NWA1302-AC è un access point che consente di gestire i dispositivi in modalità stand-alone o da cloud

 

Zyxel Communications ha presentato un nuovo access point, una soluzione che opera in modalità stand-alone o gestito in cloud, elimina il bisogno di uno switch dedicato, si caratterizza per la connettività ad alta velocità sia wired che wireless ed è stato progettato per le esigenze di hotel, ostelli ed uffici.

L’NWA1302-AC, che integra come evidenziato sia la tecnologia Wi-Fi che switch Gigabit con alimentazione PoE, è stato progettato per essere installato in qualsiasi ambiente e grazie proprio allo switch a 4 porte integrato permette di ridurre il numero di dispositivi da acquistare e installare.

Per le piccole e medie imprese, come alberghi, scuole e uffici, hanno ritmi serrati e budget limitati“, ha commentato Crowley Wu, AVP senior Networking Business Unit di Zyxel. “dovendo dare copertura a numerose stanze e spazi, qualsiasi cosa che tagli i costi di gestione o l’interruzione causata dall’installazione è di grande aiuto. L’Access Point NWA1302-AC è strategico perché soddisfa entrambe le necessità“.

Quello che rende la soluzione attraente, evidenzia l’azienda, è la gestione flessibile dell’AP NWA1302-AC, anche attraverso il cloud, tramite NebulaFlex. Vediamo come.

In modalità standalone, NWA1302-AC gestisce il traffico in modo autonomo, scaricando del compito il personale. Se necessario, passa però alla modalità cloud e tramite esso  l’amministratore ottiene il controllo dell’AP a partire da qualsiasi browser tramite il Nebula Cloud Center.

Particolare cura è stata dedicata alla gestione delle frequenze. L’NWA1302-AC è stato pensato e progettato con un esclusivo approccio “RF-first” che, osserva Zyxel, ottimizza la progettazione delle frequenze radio per ogni dispositivo al fine di garantire la maggior copertura e velocità di trasferimento dei dati possibile.

L’ottimizzazione fa leva anche sulle antenne smart e sulla tecnologia beam-forming che permettono di personalizzare in modo dinamico la direzione del segnale per ogni singolo dispositivo, in modo da fornire il miglior segnale Wi-Fi possibile e mitigare le interferenze causate dagli AP vicini.