Fujitsu semplifica il disaster recovery in cluster con Snapshot Manager

Un nuovo software permette di centralizzare e automatizzare la gestione delle copie snapshot di cluster  e semplifica le procedure di disaster recovery

 

 Fujitsu ha presentato la nuova versione di Fujitsu ETERNUS Snapshot Manager (ESM), un software che permette di realizzare  un servizio di disaster recovery e di continuità operativa mediante la replica dei dati e copie snapshot  basate su array di sistemi storage ETERNUS di Fujitsu.

ESM, ha spiegato l’azienda, è stato ideato avendo come target ideale aziende di qualsiasi dimensione, e crea e cataloga un numero praticamente illimitato di copie snapshot di tipo application-consistent dei sistemi storage Fujitsu in funzione. Il software supporta anche i nuovi sistemi all-flash Fujitsu ETERNUS AF, i sistemi ibridi ETERNUS DX e gli ambienti ETERNUS Storage Cluster, abilita l’integrazione  con macchine virtuali ed è accessibile tramite un’interfaccia utente che non richiede la preparazione di script.

Per far fronte a disastri la nuova versione effettua la replica delle copie snapshot basate su array su un secondo sistema ETERNUS. Le copie possono essere conservate su sistemi ibridi oppure all-flash, e la procedura può essere eseguita manualmente oppure, in presenza di una configurazione ETERNUS Storage Cluster, automaticamente. Con configurazioni di tipo ETERNUS Storage Cluster Il sistema garantisce anche la continuità operativa tramite un failover trasparente ed automatico.

In pratica, ha commentato l’azienda, tramite una console di gestione è possibile centralizzare e automatizzare la gestione delle copie snapshot di tipo application-aware, semplificare le procedure di disaster recovery e velocizzare considerevolmente il ripristino dei dati in ambienti fisici, virtuali e iperconvergenti.

Un meccanismo di licenza basato su array  permette anche di utilizzare lo snapshot manager per gestire un qualsiasi numero di copie snapshot senza limite di capacità, dato che, ha spiegato Fujitsu, la soluzione è stata progettata per poter scalare in linea con i cambiamenti nei requisiti di backup.