Italtel ha presentato al Cisco Live l’Intuitive Networking

L’applicazione Netwrapper, basata sulla Digital Network Architecture Center, è stata ideata per rispondere alle esigenze dell’Industry 4.0

 

 Italtel, che insieme a Exprivia costituisce un nuovo attore nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni e servizi innovativi per la trasformazione digitale, ha colto l’occasione del Cisco Live, la conferenza annuale di Cisco dedicata all’IT e alla comunicazione che si svolge a Orlando in Florida, per presentare per la prima volta la sua applicazione Netwrapper, basata sulla Digital Network Architecture Center e sulle architetture cross-technology di Cisco, utilizzata in un contesto di Industria 4.0.

Italtel, ha spiegato la società, che è Gold partner di Cisco in numerosi paesi nel mondo e da Cisco è partecipata, dispone di forti competenze in tutte le aree della system integration e dello sviluppo software e il suo focus, dalle reti al cloud alla security, è volto a realizzare soluzioni atte ad accelerare la trasformazione e la messa a punto di servizi a valore per la line of business del cliente.

«Siamo soddisfatti di poter mostrare il risultato del nostro lavoro e degli stretti legami con Cisco. Diversi nuovi casi d’uso hanno già evidenziato gli effetti positivi dell’approccio basato sul Software Defined Networking (SDN) e oggi siamo impegnati a realizzare nuove soluzioni che valorizzano le componenti di assurance di Cisco DNA Center», ha commentato Camillo Ascione, responsabile Strategic Alliance di Italtel.

Lo stand Italtel al Cisco Live

Lo stand Italtel al Cisco Live

Va anche osservato, ha aggiunto la società, che Italtel è tra i primi ad adottare l’architettura DNA e dalla stretta collaborazione con Cisco è nata Italtel Netwrapper per la Unified Communication & Collaboration, una applicazione SDN per il segmento enterprise che è entrata a far parte anche del catalogo ufficiale di Cisco.

A livello internazionale Italtel è presente negli USA con uffici a Miami, in Florida, e a San Josè, in California, a conferma dell’impegno in atto per uno sviluppo della presenza internazionale nei prossimi anni.

«Collocandoci nel cuore della Silicon Valley vogliamo approfondire la nostra attività di collaborazione con Cisco e creare opportunità di contatto con start up e altri partner Cisco, con l’intento di avviare in futuro un modello di vendita indiretto», ha aggiunto Ascione.