BT e Cisco assieme per un servizio SD-WAN globale di rete gestito

In base all’accordo le aziende clienti di BT potranno disporre di un servizio SD-WAN gestito atto a migliorare l’agilità di implementazione del Cloud e velocizzare la trasformazione digitale

 

BT ha annunciato il lancio a livello globale di un nuovo servizio gestito software defined per reti geografiche (SD-WAN) basato su tecnologia Cisco. Il lancio, ha commentato l’operatore, ha l’obiettivo di  ampliare la gamma di scelta per i clienti enterprise di BT per quanto concerne soluzioni di software defined networking (SDN) e di network function virtualisation (NFV) di fonte Cisco.

Nello specifico del servizio, BT Connect Cisco SD-WAN si propone di dare ai clienti una chiara visione dei flussi dati attraverso la loro WAN, consentendo di ottimizzare il traffico per soddisfare le esigenze aziendali, e bilanciare prestazioni e costi.

Viene offerto da BT a livello globale come servizio gestito e sfrutta  le  funzionalità di orchestrazione di BT, inclusa una roadmap cdella tecnologia Cisco e le competenze e l’esperienza di un centro di eccellenza dedicato per aiutare i clienti a progettare, realizzare e far evolvere la loro SD-WAN.

Componente chiave del servizio sono le capacità di orchestrazione di BT, che consentono di correlare i dati di componenti disparati della rete ibrida di un cliente in modo da fornire un quadro esaustivo degli incident e delle cause per gestire efficacemente le network operation quotidiane.

Con il servizio BT offre una gestione completa in-life e un pacchetto di reporting e analisi, oltre a una gamma di soluzioni di sicurezza SD-WAN atta a mitigare le minacce informatiche.

Nell’ambito del servizio, il team BT dedicato supporta nell’evoluzione della rete e monitora sia le connessioni di rete fisiche sottostanti del cliente (note come “underlay”) sia i relativi livelli di gestione e controllo del software sovrastanti (“overlay”).

Keith Langridge, vice president network services di BT

Keith Langridge, vice president network services di BT

Obiettivi e sviluppi dell’accordo

Il lancio di oggi si propone di rafforzare la partnership strategica di BT con Cisco e giunge  pochi mesi dopo l’annuncio da parte dell’operatore dell’aggiunta al proprio portafoglio di due nuove soluzioni Cisco-based: una soluzione di virtualizzazione degli apparati  cliente presso le loro sedi gestita da BT (BT Connect Edge) e una piattaforma software di automazione e orchestrazione di rete che integra tecnologia BT e Cisco (BT Connect Services Platform).

In aggiunta ai futuri rilasci  pianificati da Cisco, BT investirà in un programma di funzionalità per il servizio gestito. Le prime opzioni si propongono di migliorare l’agilità della rete per i clienti. Tra queste va annoverata Cisco SD-WAN inserita come virtual network function (VNF) all’interno della Connect Services Platform, una soluzione Cisco integrata in cui la funzionalità di SD-WAN è compresa nel router stesso. Inpratica, fornisce una soluzione con un unico dispositivo di edge.

Abbiamo un ottimo know-how e una grande esperienza nella progettazione di reti ibride e una infrastruttura globale progettata per erogare servizi SD-WAN e  NFV . Le organizzazioni e le aziende che stanno valutando di realizzare delle SD-WAN possono stare certe che in BT trovano un partner Cisco affidabile e di lunga data, in grado di fornire consulenza professionale per pianificare, costruire e far evolvere reti ibride sicure ed affidabili a livello globale”, ha commentato Keith Langridge, vice president network services di BT.