Fujitsu ETERNUS CS8000 semplifica il backup di mainframe e sistemi aperti

La settima generazione della piattaforma per la protezione dei dati scala da 14 TB a 60 PB, consolida ambienti di backup complessi e riduce il TCO fino al 40%

 

Fujitsu ha annunciato la nuova versione della propria piattaforma di backup e archiviazione ETERNUS CS8000 progettata per mainframe e ambienti aperti dai requisiti complessi.

Basati sul feedback espresso dai clienti, i miglioramenti apportati alla settima generazione di questo sistema, ha commentato l’azienda, comprendono una maggiore scalabilità, un incrementato numero di nodi di front-end e il supporto di dischi SSD per lo storage interno.

Come follow-up di questo, ha evidenziato Fujitsu, il consolidamento dell’infrastruttura per la protezione dati che ne risulta permette di abbattere significativamente il costo totale di possesso anche sino al 40%.

A livello sistemistico la nuova soluzione ha l’obiettivo di permettere alle aziende di ottimizzare i loro sistemi all’evolvere dei requisiti fornendo opzioni aggiuntive per consolidare i processi di backup e archiviazione tra mainframe e sistemi aperti.

Fujitsu ETERNUS-CS8000

Fujitsu ETERNUS-CS8000

Per quanto concerne il suo equipaggiamento il sistema ETERNUS CS8000, giunto alla sua settima generazione, mette a disposizione la possibilità di scalare la propria capacità da 14 Terabyte a più di 60 Petabyte e le performance da 8TB/ora fino a un throughput di 150TB/ora.

A livello di architettura  sono aumentati anche il numero di nodi interni e la flessibilità del software, portando da 10 a 22 il numero dei nodi di front-end disponibili nei sistemi, fattore che incrementa anche la quantità di tape drive virtuali disponibili portandoli a oltre il doppio del già elevato numero di 2540 fino a circa 5208.

Come accennato, Il nuovo dispositivo ora comprende anche il supporto di dischi a stato solido per migliorare le performance dei processi di deduplicazione opzionali e fornire benefici negli ambienti mainframe.

In pratica, a livello applicativo i dati a lungo termine possono essere conservati sul back-end ETERNUS CS8000 a nastro, gestito dal sistema di Information Lifecycle Management automatizzato, mentre le più veloci unità SSD possono essere adoperate per i processi mainframe sullo storage di backup del sistema.

«Il sistema ETERNUS CS8000 è stato progettato per aiutare i clienti a consolidare l’infrastruttura necessaria al backup e all’archiviazione dei dati di mainframe e sistemi open adattandosi facilmente ai cambiamenti delle esigenze. Inoltre, i clienti possono ora conservare i dati su una combinazione di dischi, nastri e SSD velocizzando il processo di backup e archiviazione grazie agli ulteriori livelli di velocità e prestazioni di questa nuova versione», ha commentato il rilascio della nuova soluzione Olivier Delachapelle, Head of Category Management, Data Center Products di Fujitsu EMEIA.