Performance al top con All-Flash e Hybrid Storage di Fujitsu

Le nuove soluzioni storage ad alte prestazioni Fujitsu supportano il consolidamento storage, la crescita dei dati e le applicazioni performance-critical

 

 Fujitsu ha presentato la nuova generazione degli storage array all-flash ETERNUS AF S2 e dei sistemi ibridi midrange ETERNUS DX S4.

Sono stati progettati per soddisfare i requisiti di alte prestazioni necessari per la crescita, la continuità e l’efficienza del digital business, e garantire la interoperabilità e un percorso di migrazione tra lo storage ibrido e quello all-flash. Vediamone le caratteristiche salienti.

ETERNUS AF S2

Sono apparati equipaggiati con cache più ampie, processori più veloci, tecnologia fibre channel da 32 GB e algoritmi ottimizzati per sfruttare i processori multicore e multithreaded.

Entrambi i sistemi ETERNUS AF250 S2 e AF650 S2, ha evidenziato Fujitsu, massimizzano le prestazioni all-flash per le applicazioni che hanno bisogno di velocità dello storage elevate.

In pratica, permettono alle aziende di consolidare i propri sistemi storage, supportare la crescita rapida dei dati e garantire tempi di risposta ridotti nell’impiego di applicazioni analitiche e business-critical come SAP HANA.

Ridotto l’ingombro. Il sistema mid-range ETERNUS AF650 S2 permette di contenere nello spazio di mezzo rack di un data center una capacità nominale prossima a 3 PB per dispositivo con un rapporto prezzo/prestazioni di 0,27 dollari/SPC-1 IOPSM come evidenziato dai risultati dell’ultimo benchmark SPC pubblicato il 19 gennaio 2018.

ETERNUS AF

Il modello ETERNUS AF250 S2 è invece proposto dall’azienda come adatto per le PMI grazie al rapporto prezzo/prestazioni di 0,10 dollari/SPC-1 IOPS.

Entrambi i prodotti supportano le nuove tipologie di drive a stato solido SSD che saranno rilasciate più avanti nel corso del 2018.

ETERNUS DX S4

La soluzione è stata sviluppata per permettere alle aziende di consolidare quanti più dati strutturati e non strutturati possibili su un unico sistema storage equipaggiato sia di SSD che di hard disk tradizionali.

In sostanza i modelli ETERNUS DX500 S4 e DX600 S4 ottimizzano le capacità storage ibride per bilanciare velocità, capacità e costi.

Per ottenere questo risultato Fujitsu ha messo a punto una nuova architettura che permette di disporre di un incremento del 30% nelle prestazioni della parte SSD mentre gli hard disk ad alta capacità consentono di conservare i dati non strutturati al costo più basso possibile.

Funzionalità di automazione intelligente, ha osservato Fujitsu,  permettono anche di eliminare il carico amministrativo associato alla gestione di tier storage differenti, assegnando bandwidth e storage in base ai tempi di risposta richiesti per ciascun volume di dati.

ETERNUS DX

«Le aziende hanno oggi bisogno di poter supportare una crescita incredibilmente rapida dei dati e applicazioni always-on che richiedono velocità, bilanciando nel contempo gli aspetti relativi a capacità e budget. Tutto il nostro portafoglio storage è progettato per i massimi livelli di performance, capacità, flessibilità e interoperabilità. Questo permette alle aziende di ogni dimensione di scegliere una combinazione di opzioni storage ibride e all-flash in base alle proprie esigenze specifiche per poi gestirle trasparentemente mantenendo i costi allineati alle priorità di business. Con i nuovi sistemi storage ETERNUS, rendiamo lo storage adatto all’era digitale», ha commentato l’annuncio Olivier Delachapelle, Head of Data Center Category Management di Fujitsu EMEIA.

A livello funzionale i nuovi sistemi DX e AF supportano l’utilizzo flessibile delle tecniche di deduplica e compressione dati e possono essere controllati con un unico software per la gestione storage,