Fortinet lancia una nuova offerta CASB ed espande le soluzioni di cloud security on-demand con prestazioni ideate per le  enterprise e service provider

Fortinet, ha annunciato l’estensione delle sue funzionalità di performance, automazione, visibilità e gestione del Security Fabric a tutte le tipologie di ambienti cloud, da quelli Infrastructure-as-a-Service (IaaS) privati o pubblici alle applicazioni Software-as-a-Service (SaaS). L’obiettivo dichiarato è di ridurre la superficie di attacco creata da applicazioni IoT e cloud tramite un incremento della visibilità e del controllo.  

Lo sviluppo in casa Fortinet deriva dalla constatazione che è difficile ottenere lo stesso livello di visibilità sui workload che si trovano nel cloud rispetto a quelli nelle reti fisiche e che al fine di ottenere i benefici in termini di scalabilità, elasticità ed efficienza tipici del cloud, i dati e gli elementi di sicurezza in tutti gli ambienti devono essere integrati, visibili e in grado di condividere l’intelligence in modo da assicurare una protezione automatica.

Per ottenere questo risultato Fortinet ha ampliato le funzionalità principali della sua architettura Security Fabric, con l’obiettivo di consentire alle aziende di avere un  livello di cybersecurity e threat intelligence negli ambienti cloud pari a quelli di cui beneficiano sulle reti fisiche.

Le nuove funzioni assicurano la protezione di ambienti cloud di aziende e service provider

Come parte della recente release del sofware FortiOS 5.6, gli ultimi potenziamenti si propongono quindi di abilitare una cloud security end-to-end elastica, sia per aziende che service provider:  In particolare sono interessati i seguenti aspetti:

  • Prestazioni di sicurezza per cloud pubblici e privati: Il FortiGate virtuale è stato potenziato per fornire prestazioni scalabili in cloud pubblici e privati. Le macchine virtuali (VM) ora sono in grado, ha spiegato la società, di offrire gestire throughput pre-core fino a tre volte più rapido rispetto ai benchmark precedenti. 
  • Automazione della sicurezza del cloud pubblico: Le soluzioni virtuali del Security Fabric sono disponibili sull’Azure Marketplace. Inoltre le soluzioni con funzionalità potenziate di orchestrazione e scalabilità automatica sono disponibili sia per AWS on-demand che BYOL, in modo da abilitare workload elastici e una sicurezza scalabile in base alle esigenze. 
  • VM On-Demand e modello Pay-as-you-Go: Il nuovo VM On-Demand è una piattaforma di provisioning e licenza chiavi in mano per le VM che consente ai cloud provider e MSSP di fornire ai clienti finali modalità di fruizione simili ai modelli di prezzi dei principali provider di cloud pubblico. La piattaforma supporta il pay-as-you-go con opzioni orarie o in base ai volumi, oltre alla compatibilità dell’orchestrazione NFV per MSSP. 
  • Cloud Application Security: Il nuovo servizio denominato FortiCASB consente ai team IT di mantenere la visibilità sulla sicurezza relativa all’accesso degli utenti presenti sulla rete e al suo esterno ad alcune delle applicazioni SaaS più utilizzate, tra cui Office 365. Protegge i dati archiviati su SaaS da minacce originate nel cloud e dispone di tool di compliance e di audit. Sarà disponibile dalla fine del secondo trimestre 2017.

Le aziende stanno creando infrastrutture flessibili e scalabili affidandosi a cloud pubblici e privati. Di conseguenza, è fondamentale per loro poter mantenere un livello di security solido e costante. Fortinet sta potenziando le sue funzionalità di sicurezza su cloud privati e a livello di infrastruttura e applicazione (SaaS). Questa spazia da una maggiore scalabilità, nuove funzionalità di cloud pubblico e visibilità SaaS tramite una nuova offerta CASB, che garantisce prestazioni di sicurezza ottimali anche su scala cloud”, ha commentato John Maddison, senior vice president of products and solutions, di Fortinet.